News Generale 25 ottobre 2020

#JuveVerona 1-1: gran pareggio di un bellissimo Verona contro i nove volte campioni d’Italia

Torino - All’’Allianz Stadium’, nella quinta giornata della Serie A TIM 2020/21 e nella seconda gara in trasferta di quest’inizio di torneo, il Verona - portatosi per primo a condurre con Favilli - strappa un meritatissimo pareggio ai nove volte campioni d’Italia della Juventus. Erano 32 anni che il Verona non raccoglieva un risultato utile a Torino contro i bianconeri. Per la squadra di Juric si tratta del quarto risultato utile (due vittorie e altrettanti pareggi) in cinque gare.

Venendo alla cronaca, inizio di match di marca bianconera, con la Juve che preme in avanti, ma i gialloblu coprono bene ogni zona del campo e - appena possono - ripartono con azioni di rimessa, in verticale, sfruttando la velocità di Colley e i movimenti in profondità di Kalinic.
Al 13’ è del Verona il primo affondo: Vieira in verticale per Colley, che entra in area e non calcia - da posizione defilata - servendo sul primo palo Kalinic, anticipato di testa da Bonucci che si rifugia in angolo.
Tre minuti più tardi, in pressione offensiva, i gialloblu trovano un varco in area sulla destra, con Faraoni che imbecca sotto porta Colley, il quale insacca il pallone, ma il gol viene annullato per fuorigioco del 19enne attaccante gambiano.
Al 20’ break bianconero con Bernardeschi che si lancia in campo aperto e poi a porta spalancata calcia forte e rasoterra, ma Silvestri si supera e devia in angolo.
Altri tre giri di lancetta e ancora Verona vicino al vantaggio: Zaccagni difende palla e poi la cede a Lazovic, il cui cross sul secondo palo non viene finalizzato da Colley che al volo - di destro - non inquadra la porta.
Gran bel Verona, ora stabilmente nella metà campo della Juve, con buon possesso palla e buoni fraseggi, tenendo così lontana la squadra di Pirlo dalla porta di Silvestri.
Al 35’ ancora Verona vicino al gol: palla filtrante in area di Colley per Kalinic, che non ci arriva per un soffio.
Prima dell’intervallo la Juve per poco non si porta a condurre con staffilata di destro di Cuadrado che si stampa sulla traversa.
E allo scadere, su palla filtrante, Morata supera con un pallonetto morbido e calibrato Silvestri, ma la rete viene annullata per offside dello spagnolo.

Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa, dopo 5 minuti, mister Juric si affida alle geometrie di Ilic, che subentra a Tamèze.
Poi dentro anche Magnani e Favilli per Ceccherini, acciaccato, e Kalinic.
All’11’ doppio passo di Zaccagni e sventola dai 25 metri, smanacciato sopra la traversa da Szczesny.
Quattro minuti più tardi, break gialloblu con Zaccagni che vede e serve nel corridoio centrale Favilli, il cui sinistro di prima intenzione di spegne nell’angolino per il meritatissimo vantaggio del Verona. Seconda rete in campionato per Favilli, dopo quella da tre punti contro l’Udinese. Ma prima che il pallone torni in gioco, lo stesso Favilli, ex juventino, è costretto al forfait per un fastidio muscolare, che si è procurato proprio insaccando l’1-0 gialloblu.
Rabbiosa la reazione della Juve con Dybala che alla mezz’ora colpisce la seconda traversa della serata bianconera.
È il preludo al pareggio juventino siglato da Kulusevski con una irresistibile azione personale.
Nel finale Silvestri blinda il pareggio con due provvidenziali interventi.

Finisce 1-1, ed è un grande risultato per il nuovo e bellissimo Verona di mister Juric.

Prossimo impegno per l’Hellas il match di mercoledì al ‘Bentegodi’ (ore 17) contro il Venezia per il terzo turno di Coppa Italia. A seguire, lunedì 2 novembre, la partita di campionato contro il neo promosso Benevento, sempre al ‘Bentegodi’, in occasione della sesta giornata della Serie A TIM.

JUVENTUS-HELLAS VERONA 1-1
Marcatori: 15' st Favilli (0-1), 33' st Kulusevski (1-1)

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci (30' st Frabotta), Demiral; Cuadrado, Arthur, Rabiot, Bernardeschi (dal 16' st Kulusevski); Ramsey (45' st Vrioni); Dybala, Morata
A disposizione: Pinsoglio, Buffon, McKennie, Bentancur, Portanova, Rafia, Peeters
All.: Andrea Pirlo

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini (dal 10' st Magnani), Lovato, Empereur; Faraoni, Vieira, Tameze (6' st Ilic), Lazovic; Colley, Zaccagni; Kalinić (dal 10' st Favilli) (dal 16' st Barak)
A disposizione:
Berardi, Pandur, Dimarco, Terracciano, Cancellieri, Rüegg, Dawidowicz, Amione
All.:
Ivan Jurić

Arbitro: Fabrizio Pasqua (Sez. AIA Tivoli)
Assistenti: Pasquale De Meo (Sez. AIA Foggia), Davide Imperiale (Sez. AIA Genova)

NOTE. Ammonizioni: Vieira, Lazovic, Empereur, Faraoni, Kulusevski