News Generale 28 novembre 2020

Atalanta-Hellas Verona 0-2: la firma del capitano e di ‘Zac’ su una grande vittoria al 'Gewiss Stadium'

Bergamo - Nella nona giornata della Serie A TIM 2020/21, ospite al ‘Gewiss Stadium’ di Bergamo che rende onore nel prepartita al grande Diego Armando Maradona come su tutti gli altri campi della Serie A, con le due squadre che portano il lutto al braccio, il Verona espugna il Gewiss Stadium, superando non solo una ‘big’ italiana ma anche una squadra che sta facendo faville in Champions League, fresca vincitrice in settimana ad Anfield contro il Liverpool. Match-winner capitan Veloso, su rigore, e Zaccagni. Gol e assist per il primo, penalty procurato e gol per il secondo. Per il Verona, che sale a quota 15 punti grazie alla 250esima vittoria in Serie A, si tratta del quarto successo in campionato e della quarta partita senza subire gol, nonostante una difesa inventata e reinventata (a partita in corso) da mister Juric perché letteralmente falcidiata dagli infortuni. Da aggiungere che i gialloblù non vincevano in trasferta dal 5 gennaio scorso (0-2 a Ferrara).

Venendo alla cronaca, inizio di match di marca nerazzurra, con l’Atalanta che prova a comprimere il Verona nella sua metà campo, ma progressivamente il Verona alza il proprio baricentro. Gara molto tattica, fra due squadre che giocano a specchio, con l’Atalanta che si fa preferire per il possesso palla, ma coi gialloblù che non concedono spazi e appena possono si distendono in verticale. Al 18’ prima palla-gol del match: Faraoni perde palla, forse subendo palla, Gomez innesca centralmente Zapata che libera al tiro sulla destra Ilicic, che a porta spalancata spara alto dal limite dell’area. Tre minuti più tardi rimpallo sulla trequarti gialloblù che apre un corridoio centrale a Freuler, il cui destro dai 20 metri si perde abbondantemente a lato. Alla mezz’ora mister Juric sostituisce lo zoppicante Lovato con Danzi, che va a ‘prendere’ ad uomo il Papu Gomez.
Al 34’ Gomez si accentra dalla sinistra e calcia, ma Silvestri disinnesca il tiro in due tempi.

Squadre al riposo sul parziale di 0-0.

Si riparte, nella ripresa, con capitan Veloso al posto di Danzi e con Tamèze che scala In difesa, ‘terzo’ di destra. Al 7’ affondo dell’Atalanta, con Zapata che manda al tiro in area Toloi, il cui destro viene respinto sul primo palo da Silvestri. Sul ribaltamento di fronte Veloso si aggiusta il pallone sul mancino e poi scocca un dardo velenoso di sinistro che colpisce la parte alta della traversa. Al 10’ angolo di Gomez e colpo di testa ravvicinato di Zapata, sul quale Silvestri - d’istinto - compie una parata da Nazionale, togliendo il pallone da sotto la traversa. Al 13’ occasionissima per il Verona: cross dalla sinistra di Dimarco e colpo di testa di Di Carmine che finisce a lato di un soffio. Poi doppio cambio gialloblù: fuori Di Carmine e Ilic per Salcedo e Colley. Al 15’ palla filtrante in arra di Dimarco per Zaccagni, affossato in area da Toloi. Calcio di rigore solare trasformato da Veloso per il vantaggio del Verona. L’Atalanta prova a reagire, con Muriel che crea scompiglio, ma il Verona regge nonostante alla mezz’ora debba dare forfait anche Ceccherini, con Dimarco che va a fare il difensore centrale. Per ‘Cecche’ dentro Favilli, che al 32’ sfiora il raddoppio con un sinistro dal limite di poco impreciso. Al 39’ il raddoppio gialloblù con splendida imbucata in area di Veloso per Zaccagni, che firma la seconda rete.

Finisce 2-0 per il Verona, ed è una grande vittoria.

Prossimo impegno dei gialloblù domenica 6 dicembre, quando - nel ‘lunch match’ delle 12.30 - il Verona tornerà al ‘Bentegodi’ per affrontare il Cagliari, nella decima giornata della Serie A TIM.

ATALANTA-HELLAS VERONA 0-2
Marcatori: 17' st Veloso (rig.) (0-1), 38' st Zaccagni (0-2)

ATALANTA (3-4-3): Gollini (dal 20' st Sportiello); Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Mojica (dal 32' st Ruggeri); Ilicic (dal 18' st Lammers), Zapata (dal 18' st Muriel), Gomez (dal 32' st Traorè)
A disposizione:
Rossi, Sutalo, Romero, Piccini, Depaoli, Pessina, Panada
All.:
Gianpiero Gasperini

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Lovato (dal 31' pt Danzi) (1' st Veloso), Ceccherini (29' st Favilli); Faraoni, Tameze, Ilic (dal 14' st Colley), Dimarco; Baràk, Zaccagni; Di Carmine (dal 14' st Salcedo)
A disposizione: Berardi, Pandur, Favilli, Udogie, Terracciano, Amione, Ilie, Bertini
All.:
Ivan Jurić

Arbitro: Davide Massa (Sez. AIA Imperia)
Assistenti: Davide Imperiale (Sez. AIA Genova), Andrea Tardino (Sez. AIA Milano)

NOTE. Ammonizioni: Ceccherini, Dawidowicz, Toloi, Traorè, Veloso