News Generale 25 novembre 2020

Coppa Italia | Cagliari-Hellas Verona 2-1: un Hellas giovanissimo esce a testa altissima dalla rassegna con gol-beffa nel finale

Cagliari - Nel quarto turno di Coppa Italia, ospite alla ‘Sardegna Arena’ per una sfida in gara unica ad eliminazione diretta, il Verona - sceso in campo con l’undici titolare più giovane dell’era Setti (sei giocatori nati dall’1 gennaio 2000 in poi) - viene sconfitto per 2-1 ed eliminato dalla rassegna, ma a testa altissima e con tante recriminazioni per un grande secondo tempo, condito di tante palle-gol più una rete annullata a Salcedo per fallo dubbio. Beffarda la rete decisiva di Sottil, arrivata al 93’.

Venendo alla cronaca, inizio di match vivace e su buoni ritmi, col Verona che guadagna progressivamente metri di campo, spingendosi in avanti con disinvoltura e buona circolazione di palla. Il Cagliari si difende però con grande efficacia, giocando di rimessa, appena il Verona (poche volte) glielo concede. Al 27’ la prima azione degna di nota, con Sottil che apre a sinistra per Tramoni, il quale rientra sul destro e calcia dai 25 metri, abbondantemente a lato. Al 30’ il vantaggio del Cagliari: palla persa dai gialloblù in attacco e ripartenza fulminea dei sardi, con Sottil che si invola a velocità doppia sulla fascia destra per poi servire a centro area Cerri, la cui stuccata nell’angolino vale l’1-0 per i padroni di casa, parziale con il quale si conclude il primo tempo, non prima però che Vicario sventi una punizione velenosa di capitan Veloso.

Ad inizio ripresa entrano Di Carmine, Ceccherini e Dimarco per Çetin, Dawidowicz e Amione. Verona a trazione anteriore, e all’8’ fiammata gialloblù, con Bertini che arma in area il destro di Di Carmine che si perde non di molto alto sopra la traversa. Bella azione manovrata del Verona al 12’, con Di Carmine che apre per Salcedo, il cui cross viene ‘spizzato’ da Bertini per il colpo di testa ravvicinato, in tuffo, di Udogie, sul quale Vicario si supera, ripetendosi poco dopo su incarnata acrobatica di Di Carmine, sempre su cross dalla destra di Salcedo. Al 17’ gol annullato al Verona, su angolo di Dimarco e colpo di testa vincente di Salcedo, che per il direttore di gara si appoggia con le mani sulle spalle di Cerri. Episodio molto dubbio.
Ancora Vicario protagonista poco dopo sul sinistro potente e radente di Bertini, che il portiere del Cagliari toglie letteralmente dall’angolino. Meriterebbe il pari, la squadra di Juric, ancora vicino al gol al 24’ su rimessa di Faraoni per Colley che calcia forte sul primo palo, ma Vicario ancora una volta si oppone con bravura. Ma il portiere del Cagliari nulla può al 29’ su assist sotto porta di Salcedo per il tap-in di Colley che vale l’1-1 e la prima rete in gialloblù del giovane attaccante gambiano. Il Verona insiste, e al 42’ - dopo bella azione avvolgente - Dimarco invita al tiro dai 25 metri Veloso, col sinistro de capitano che va a colpire la parte alta della traversa.
Nel recupero cross di Dimarco dalla destra e per un soffio Salcedo, Di Carmine e Colley non trovano il tap-in vincente. Al 93’ la beffa con stuccata in mischia di Sottil per il 2-1 definitivo per il Cagliari.

E ora di nuovo testa al campionato per preparare al meglio, sin da domani, il match di sabato sera, a Bergamo, contro l’Atalanta, match valido per la nona giornata della Serie A TIM.

CAGLIARI-HELLAS VERONA 2-1
Marcatori: 30' pt Cerri (1-0), 29' st Colley (1-1), 48' st Sottil (2-1)

CAGLIARI (4-2-3-1): Vicario; Zappa, Walukiewicz, Carboni, Pisacane (dal 25' st Tripaldelli); Oliva (dal 36' st Ounas), Rog; Tramoni (20' st Nandez), Joao Pedro, Sottil; Cerri (dal 25' st Pavoletti)
A disposizione:
Aresti, Cragno, Marin, Caligara, Gaston Pereiro, Faragò, Boccia, Cusamano
All.:
Eusebio Di Francesco

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Cetin (1' st Di Carmine), Dawidowicz (1' st Ceccherini), Amione (1' st Dimarco); Faraoni (dal 25' st Tameze), Danzi, Veloso, Udogie; Bertini (dal 30' st Baràk), Colley; Salcedo
A disposizione:
Silvestri, Berardi, Ilic, Terracciano, Cancellieri, Zaccagni, Ilie
All:
Ivan Jurić

Arbitro: Alessandro Prontera (Sez. AIA di Bologna)
Assistenti:
Robert Avalos (Sez. AIA di Legnano), Pietro Dei Giudici (Sez. AIA di Latina)

NOTE. Ammonizioni: Danzi, Amione, Dawidowicz, Joao Pedro