News Generale 22 gennaio 2021

Juric: “Il Napoli è una grande squadra e ha un attacco formidabile: dovremo giocare la miglior partita della nostra stagione” / VIDEO

Verona - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Ivan Juric, rilasciate nell'antivigilia di Hellas Verona-Napoli, 19a giornata della Serie A TIM 2020/21 e match in programma dopodomani, domenica 24 gennaio, alle ore 15 allo stadio 'Bentegodi'.

"Che partita mi aspetto? Il Napoli è una grandissima squadra, con tanti grandi giocatori e con un attacco formidabile: ha segnato 6 gol alla Fiorentina e 4 ad Atalanta e Roma. Noi dovremo fare una grandissima partita per essere competitivi, la migliore della nostra stagione. Dovremo giocare con coraggio e provare a vincerla, perché altrimenti contro una squadra di qualità come quella di Gattuso si rischia di subire tanto.

Se Tameze recupera? Ha fatto tutto l'allenamento con la squadra. Abbiamo fatto bene a non rischiarlo a Bologna, così siamo riusciti a recuperarlo in tempi brevi. In mediana dovrebbe giocare lui.

Chi giocherà in difesa? Vediamo come risponderà Ceccherini, che domani farà il primo allenamento col gruppo. Abbiamo anche Lovato che si sta allenando bene, tutto è ancora da decidere. Se ci sarà Dimarco o Lazovic sulla sinistra? A me Lazovic è piaciuto anche da centrocampista centrale. La scelta sul centravanti? Vedremo domani, abbiamo più opzioni. Favilli non può essere fra queste: ha ripreso questa settimana ad allenarsi con noi e ovviamente è ancora un po' indietro a livello di condizione.

Se possiamo schierare due punte contemporaneamente? In certe partite si può fare, in altre ha meno senso. Tanto dipende dall'avversario, ma anche dallo stato di forma degli attaccanti. Comunque è sicuramente un'opportunità che posso prendere in considerazione.

Quanto può essere importante l'innesto di Sturaro? Manca ancora l'ufficialità, ma credo che ormai ci siamo. Arriva con qualche problemino fisico che lo terrà fuori per una decina di giorni. Ha giocato tre anni alla Juventus, vien da sé che parliamo di un calciatore importante. Se riusciremo in questi sei mesi a fargli ritrovare una certa continuità, avremo certamente a disposizione un giocatore forte.

Se mi hanno dato fastidio alcune recenti dichiarazioni su Zaccagni? Sì, una in particolare, perché l'ho trovata irrispettosa nei confronti del Club. E' un calciatore dell'Hellas Verona. E sarà la Società a decidere se e quando cederlo.

Un bilancio della nostra stagione, sinora? Abbiamo fatto veramente tante belle cose, adesso ci stiamo stabilizzando e vediamo cosa saremo capaci di fare nel girone di ritorno. Il bilancio comunque è sin qui straordinario a livello di punti, anche in considerazione delle difficili condizioni cui abbiamo dovuto far fronte in una stagione anomala e piena di imprevisti".