News Generale 15 luglio 2020

Dalla Capitale senza punti, ma con la matematica salvezza in tasca

Roma - Non è bastato Pessina, il nuovo capocannoniere gialloblù insieme a Di Carmine, a strappare punti nella Capitale, ma l’Hellas può comunque festeggiare, con la contemporanea sconfitta del Lecce, la matematica salvezza con ben cinque giornate di anticipo in un’annata semplicemente straordinaria. 
I gialloblù si sono confermati la squadra che tutti conosciamo: quella che lotta su ogni pallone, credendoci fino alla fine e anche oltre. La cattiveria agonistica degli uomini di Ivan Juric però non ha potuto evitare quello che è appena il quarto ko nelle ultime 18 giornate. Ha vinto 2-1 la Roma, in doppio vantaggio nel primo tempo con prima con Veretout (in gol dal dischetto, su un dubbio calcio di rigore), e quindi con Dzeko.
La ripresa è stata condotta sul piano del gioco e delle occasioni dal Verona, che è uscito dall’intervallo con decisione trovando subito il gol che ha dimezzato lo svantaggio: al 2’ splendida azione personale di Zaccagni e gol di tacco di Pessina (il 6° stagionale) da pochi passi.
La stanchezza, assieme ai vari acciacchi a cui si è aggiunto quello di Kumbulla nella prima frazione, non ha di certo agevolato i gialloblù a caccia de gol del pareggio.
L’Hellas guarda ora all’affascinante sfida di sabato 18 luglio contro l’Atalanta, con la certezza di giocare anche il prossimo campionato nella massima serie. La trentesima nella gloriosa storia del Club gialloblù.

 

 

ROMA-HELLAS VERONA 2-1
Marcatori:
10' pt Veretout (rig), 49' pt Dzeko, 2' st Pessina

 

[CUSTOM]

 

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kolarov; Bruno Peres (dal 21' st Zappacosta), Veretout, Diawara (dal 21' st Cristante), Spinazzola; Mkhitaryan (dal 43' st Perotti), Pellegrini (dal 21' st Zaniolo); Dzeko
A disposizione: Fuzato, Villar, Cetin, Under, Kalinic, Pastore, Perez, Kluivert
All.: Fonseca

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Kumbulla (dal 19' pt Dimarco), Gunter, Empereur; Faraoni, Amrabat (dal 38' st Badu), Veloso (dal 38' st Stepinski), Lazovic; Pessina, Zaccagni (dal 18' st Salcedo); Verre (dal 18' st Eysseric)
A disposizione: Berardi, Radunovic, Lovato, Di Carmine, Rrahmani, Borini, Lucas
All.: Juric

 

Arbitro: Fabio Maresca (Sez. AIA Napoli)
Assistenti: Giorgio Schenone (Sez. AIA Genova), Tarcisio Villa (Sez. AIA Rimini)



NOTE. Ammoniti: Veloso, Mancini, Pessina, Zaniolo, Cristante, Eysseric, Villar. Espulso: Juric.