News Generale 29 settembre 2020

Baràk: "Felicissimo di essere qui, a Verona voglio aprire un nuovo ciclo della mia carriera" / VIDEO

Verona - Le principali dichiarazioni del centrocampista gialloblu Antonìn Baràk, rilasciate in occasione della conferenza stampa di presentazione a lui dedicata.

"Sono molto contento di essere qui, Verona mi ha convinto fin da subito, è un passo in avanti molto importante per la mia carriera. All'Udinese ho sempre avuto un ottimo rapporto con tutti ma ora è un capitolo chiuso e sono molto carico per questa nuova esperienza. Appena arrivato ho subito parlato con mister Juric, che mi ha spiegato le caratteristiche di gioco che vuole dal Verona e ciò che vuole io faccia in campo. Ho grande libertà tattica di spaziare tra il fronte d'attacco e la coppia di centrocampo, ora sta a me dimostrare di poter essere un elemento importante anche in fase realizzativa: lo richiede il mio ruolo. La squadra sta migliorando moltissimo giorno dopo giorno, servirà solo un po' di tempo per assimilare il modo di giocare di Juric.

Sono molto concentrato sulla mia crescita e sul fare bene con questo gruppo, un sentimento che accomuna tutta la squadra e che può portare a toglierci tante soddisfazioni. Lo spirito dimostrato contro Roma e Udinese è quello giusto, mentre a livello di gioco abbiamo grandi margini. Juric chiede grande intensità, anche e soprattutto durante gli allenamenti, chi 'passeggia' non può giocare nell'Hellas. L'obiettivo è quello di esaltare le caratteristiche di ogni elemento della squadra, per arrivare a riproporre lo splendido gioco espresso nell'ultimo anno dal Verona. La prossima sfida contro il Parma? Il risultato di ieri dei ducali non deve ingannare, le squadre possono svoltare da una settimana all'altra, quindi bisogna stare attenti e preparare al meglio la gara.

Come sto fisicamente? Mi sento molto bene, ma sono anche consapevole di poter fare un ulteriore passo in avanti con il lavoro che stiamo facendo in settimana. Il ritorno dei tifosi negli stadi? Mi ha fatto molto piacere, domenica contro l'Udinese. Non vedo l'ora di poter tornare a vedere gli stadi pieni, il calcio vero è quello con la gente sugli spalti e la speranza è di poter tornare, gradualmente, alla normalità. Tornare in Nazionale? E' il sogno di qualunque calciatore, non esiste onore più grande e tornare a vestire i colori della Repubblica Ceca è uno degli obiettivi che mi sono prefissato".