Hellas Verona-Andria BAT 3-1

11/Ottobre/2009 - 10:59



VERONA - Per l'8a giornata di campionato Remondina conferma l'undici di partenza schierato sette giorni fa al "Viviani", quello che ha regalato tre punti col Potenza. Nell'Andria assente Bellavista, reduce dalla rescissione del contratto, Anaclerio in tribuna e Sibilano al centro della difesa.

Partenza in salita per i gialloblù: al 4' lancio dalle retrovie per Sy, che giunto al limite dell'area controlla col destro e trafigge Rafael, inutile la scivolata di Comazzi, col difensore che sfiora solo leggermente la palla. Discesa di Berrettoni al 10', Ciotola tenta il colpo di giustezza dai sedici metri, ma il tiro è chiuso troppo e termina a lato. Preziosismo di Pensalfini (17') con cambio di gioco di esterno, l'ex laziale colpisce da posizione defilata ma Mennella è bravo a respingere in corner.

Alla mezzora Berrettoni raccoglie ai venticinque metri e batte di destro verso il secondo palo, palla a lato. Ancora l'attaccante scaligero controlla su una rimessa laterale di Pugliese e scocca il destro, l'estremo difensore pugliese va in tuffo. Su ribaltamento di fronte contropiede guidato da Sy che mette al centro, respinta prodigiosa di Rafael su intervento a colpo sicuro di Rizzi.

Il forcing scaligero in apertura di ripresa porta al pareggio di Selva (53') che trova il tap-in su tiro-cross di Berrettoni. Sette minuti dopo l'attaccante sammarinese regala il sorpasso agli uomini di Remondina con un'incornata su traversone col contagiri di Russo. Il magic-moment dell'ex Sassuolo prosegue con un altro colpo di testa che batte Mennella, questa volta su assist al bacio di Esposito dalla trequarti (63').

L'Hellas viaggia sulle ali dell'entusiasmo e Colombo (70') prova a ripetere il colpo riuscitogli pochi giorni fa con la Sambo, senza però inquadrare la porta. Al 75', in una delle poche folate degli ospiti, ci prova da fuori il neo-entrato Giorgetti, Rafael blocca in due tempi. Al 90' Doumbia serve Pomante con un traversone morbido dai venticinque metri, il colpo di testa del centrale pugliese è preda del numero uno scaligero.

La partita termina dopo cinque minuti di recupero, quarto successo di fila per gli uomini di Remondina, che ora distano soltanto un punto dalla vetta in virtù del pari tra Portogruaro e Pescara. Ospiti cinici nell'unico contropiede della gara, ripresa caratterizzata da un avvio di personalità dei gialloblù.

Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - A.S. ANDRIA BAT 3-1 (0-1)

Reti: 4' Sy; 53', 60', 63' Selva

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini; Ciotola (50' Colombo), Selva (65' Garzon), Berrettoni (58' Rantier). (Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Farias). All. Remondina

A.S. ANDRIA BAT

Mennella; Pierotti, Sibilano, Pomante, Goisis; D'Allocco (64' Mastrolilli), Paolucci, Ottobre, Rizzi (58' Ceppitelli); Doumbia (72' Giorgetti); Sy. (Pazzagli, Braca, Iennaco, Margarita). All. Papagni

Arbitro: Barbeno di Brescia
Assistenti: Gualtieri, Liturco
Ammoniti: Ceccarelli, Rizzi
Espulsi: -
Recupero: 3' - 5'
Spettatori: 13.454

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram