Player focus: Alan Empereur

10/Aprile/2020 - 14:00



Verona - Ordine tattico e furore agonistico sudamericano, al servizio di una difesa che ha sempre bisogno di pedine affidabili e.. solide. Alan Empereur ha esordito, dopo alcuni anni di Serie C e di Serie B, proprio in questa stagione, nel massimo campionato, con la maglia del Verona. Un obiettivo raggiunto e festeggiato al 'Bentegodi', nel vittorioso match contro il Brescia. Il brasiliano è un difensore che, come nel corso della passata stagione, si è reso efficacemente disponibile quando ce n'è stato bisogno, fornendo il suo contributo sia da difensore centrale che da terzino sinistro, grazie al potente mancino che, in molti ricorderanno, trafisse il Perugia nella prima partita dei playoff 2018/19.

 

#33 ALAN PEREIRA EMPEREUR
Data di nascita: 10 marzo 1994
Luogo: Ipatinga, Brasile
Altezza: 1,86 m
Nazionalità: brasiliana e italiana
Ruolo: difensore centrale
Piede preferito: sinistro
Caratteristiche: tatticamente disciplinato
Presenze in Serie A: 3
Presenze Hellas Verona: 26

 

«L’abbraccio di Empereur? Sono ancora emozionato, è stata una bella cosa. Gli avevo detto di battere la punizione e fare gol»
Cit. Leonardo Semplici nel 2014

 

LA VIOLA PRIMAVERA E LE PRIME ESPERIENZE
Alan Empereur arriva in Italia nel 2008 dall'Atletico Mineiro, diventando negli anni capitano e perno della Primavera viola. Nelle sue primissime stagioni con l'allenatore Leonardo Semplici, uno dei tecnici con cui cui lavorerà di più, riuscirà a vincere la Supercoppa di categoria battendo 3-2 la Roma del suo attuale compagno Valerio Verre. Dopo 79 presenze e 6 gol con la formazione giovanile, viene ceduto in prestito in Serie C all'Ischia Isolaverde per la stagione 2014/15. Qui colleziona le sue prime 19 presenze fra i professionistie e le buone prestazioni offerte nel corso di quella prima parte di stagione convincono il Livorno a puntare su di lui già a gennaio, acquistandolo dalla Fiorentina. In amaranto Alan verrà però impiegato in una sola partita, la sua prima in Serie B, in occasione di Livorno-Bari 5-2 del 7 febbraio 2015. In estate viene invece tesserato dal Teramo, prossimo a esordire in Serie B, ma la retrocessione degli abruzzesi per illecito sportivo lo costringe ad accasarsi altrove, firmando così per la Salernitana. Con 33 presenze è uno dei giocatori più importanti nella salvezza dei granata in B durante la stagione 2015/16, culminata con la vittoria nel doppio confronto playout con la Virtus Lanciano.

IL PERCORSO FINO A VERONA
Alla fine della buona stagione a Salerno, Empereur torna in Serie C con il Foggia, facendo il suo esordio in rossonero proprio contro l'Hellas Verona in Coppa Italia il 5 agosto 2016: gara vinta dai gialloblù 2-1 grazie alle reti di Davide Luppi e Simone Ganz. Con i pugliesi vince la Coppa Italia di Lega Pro e conquista la promozione in Serie B, con un bottino personale di 17 presenze. L'anno successivo disputa solo 6 gare nella prima parte di stagione, e nel mercato di riparazione viene ceduto al Bari: qui totalizza altre 8 presenze. Il 17 agosto 2018 viene ufficializzato il suo passaggio all'Hellas Verona, con cui gioca a singhiozzo - anche a causa di alcuni problemi fisici - nei primi mesi, per poi affermarsi fra i titolari a partire da marzo 2019.

DAL GOL AL PERUGIA ALL'ESORDIO IN SERIE A
Conclusa la regular season di Serie B, l'apporto di Alan Empereur all'Hellas Verona diviene fondamentale nel corso dei playoff: il 18 maggio 2019, alla prima gara, i gialloblù si fanno ingenuamente riacciuffare sull'1-1 a pochi minuti dalla fine del match, andando così ai supplementari. Al 101' l'Hellas batte un angolo corto, assist per Empereur che controlla il pallone, entrando in area, e poi lascia partire un mancino potente che si infila all'incrocio (opposto) dei pali. Da quel momento in poi la gara è in discesa e l'esultanza del difensore gialloblù sprigiona tutta la sua gioia per la prima marcatura in carriera, con una corsa verso la panchina del Verona e verso i propri tifosi, fino a lasciarsi travolgere a terra dall'abbraccio dei compagni. Il brasiliano giocherà tutte le altre partite dei playoff, ad eccezione della finale di ritorno del 2 giugno. Ma la stagione 2019/20 si aprirà proprio con un gol di Alan Empereur: la prima rete stagionale del Verona nella gara in Coppa Italia persa 2-1 con la Cremonese porta infatti la firma del brasiliano. L’esordio in A, come già detto, il 3 novembre 2019, al 'Bentegodi', contro il Brescia, partita nella quale mister Ivan Juric si affida ad Alan, complici le contemporanee assenze di Koray Gunter e di Salvatore Bocchetti. Il brasiliano risponde alla grande, tanto da essere riconfermare nell’undici titolare nella gara successiva, al 'Meazza', contro l'Inter.

 

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram