Juric: «Cagliari avversario difficile: è una squadra forte, costruita per l'Europa, ma punteremo ancora a far punti» / VIDEO

22/Febbraio/2020 - 14:00



Peschiera - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Ivan Juric, rilasciate alla vigilia di Hellas Verona-Cagliari, 25a giornata della Serie A TIM 2019/20.

 

 

«Il Cagliari in ritiro? Fino a qualche giornata fa era in lotta per la Champions: come ho sempre sostenuto, la linea tra successo e sconfitta è molto sottile e così si può spiegare il loro momento difficile. Di motivazioni ne avranno tantissime, sarà una partita molto difficile. Loro hanno costruito una squadra davvero forte, e all'andata si è percepita questa qualità. È una squadra anche ben allenata: il loro calo può avere tante motivazioni, difficili da spiegare. Quanto mi stimola poter conquistare il decimo risultato utile di fila? Non guardiamo ai primati numerici, ma a continuare a fare bene in generale e a fare un'altra grande prestazione. Come sempre, questa squadra non si può permettere il minimo calo di concentrazione. Gli assenti? Mancheranno Borini, Veloso e Pazzini, mentre la situazione di Faraoni è ancora da definire. Pesa, in particolare, l’assenza di Borini, che ha caratteristiche ideali al nostro gioco, come si è visto nelle ultime sfide. Di Carmine? Sta bene, ma in attacco non ho deciso chi schierare. Badu? E' tornato in gruppo, non è facile ripartite dopo questi lunghi stop, ma ha lavorato tutta la settimana con noi. Salcedo? Sta sempre meglio, gli manca ancora un po' di forza,  ma è un'opzione tattica importante, anche a partita in corso. L'impresa della Primavera in Coppa Italia? La squadra è veramente interessante e ci sono prospetti di qualità, che spero avranno l'opportunità di crescere e potranno un giorno far parte del Verona. Da parte mia tantissimi complimenti per il grande traguardo raggiunto, a tutti i ragazzi ma anche al Responsabile del Settore Giovanile, Massimo Margiotta, e a mister Nicola Corrent».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram