Hellas Verona-Juventus 2-1: al Bentegodi una notte magica!

08/Febbraio/2020 - 19:50



Verona - Un Hellas straripante, spinto da un Bentegodi colmo di passione e traboccante di tifo, ha giocato ‘La’ partita perfetta, fra le migliori della stagione, forse la migliore: nell’anticipo della 23a giornata della Serie A TIM, gli uomini di Ivan Juric si sono regalati una serata magica e memorabile, battendo la Juventus campione d’Italia e agganciando, momentaneamente, il sesto posto in campionato. 
Una partita giocata con la fame dei grandi e il coraggio dei pochi, intensa come ci si poteva aspettare e dal risultato finale solo apparentemente sorprendente. Il gol annullato a Kumbulla nella prima frazione non ha fermato l’Hellas, così come i pali colpiti da Douglas Costa e Ronaldo non hanno spaventato i gialloblù. CR7 al 21’ della ripresa ha sbloccato la partita, scatenando il cuore pulsante di questo Verona formato 2019/2020 che non smette più di stupire. La rimonta porta le firme di Borini, abile nell’approfittare di un’indecisione della retroguardia bianconera per infilare Szczesny, e poi dell’uomo che nel momento del bisogno c’è sempre: Giampaolo Pazzini, entrato dalla panchina al 69', ha risposto ancora una volta presente alla 'chiamata alle armi' e su rigore ha trasformato il gol del definitivo 2-1, che dopo sei minuti di recupero è diventato quello dell'apoteosi di un Bentegodi 'Pazzo' di gioia per una vittoria memorabile in una notte magica.

Saranno bianconeri anche i prossimi avversari: domenica 16 febbraio, alla Dacia Arena di Udine, dove i gialloblù sfideranno l’Udinese nel 'lunch match' della 24a giornata.


HELLAS VERONA-JUVENTUS 2-1

Marcatore: 21' st Ronaldo, 31' st Borini, 41' st Pazzini (rig)


 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso (dal 13' st Verre), Lazovic (dal 35' st Dimarco); Zaccagni (dal 24' st Pazzini), Pessina; Borini
A disposizione: Berardi, Radunovic, Eysseric, Stepinski, Di Carmine, Bocchetti, Dawidowicz, Empereur, Adjapong
All.: Juric

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic, Bentancur (dal 37' st De Sciglio); Douglas Costa (dal 27' st Ramsey), Higuain (dal 14' st Dybala), Ronaldo
A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Matuidi, Rugani, Olivieri, Coccolo
All.: Sarri

 

Arbitro: Davide Massa (Sez. AIA Imperia)
Assistenti: Alberto Tegoni (Sez. AIA Milano), Valerio Colarossi (Sez. AIA Roma 2)

NOTE. Ammoniti: Alex Sandro, Lazovic, Pessina, Dybala, Bonucci. Spettatori: 28.654

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram