Hellas Verona Women: la presentazione della nuova stagione

31/Luglio/2019 - 19:45



Verona - Nella mattinata di oggi, mercoledì 31 luglio, si è svolta allo stadio 'Olivieri' di via Sogare la presentazione della stagione 2019/20 dell'Hellas Verona Women. Ad aprire l'incontro sono stati il direttore operativo Francesco Barresi e il presidente onorario delle Women Sergio Guidotti, con tutte le calciatrici gialloblù presenti. Dopodichè si è tenuta la conferenza stampa del nuovo club manager Flora Bonafini e del nuovo allenatore Emiliano Bonazzoli, assieme al responsabile dell'area tecnica Zaccaria Tommasi. Lo staff e le ragazze sono poi scese in campo per una foto e un momento insieme, proseguito con un rinfresco e un brindisi alla nuova stagione. 

 

 

«L'intenzione era quella di migliorarsi, come è nello spirito del nostro club - ha affermato Francesco Barresi - e devo dire che la presenza oggi delle ragazze lo dimostra. Abbiamo riorganizzato l'assetto societario e accogliamo oggi anche Flora Bonafini, riferimento del calcio femminile. Il mister non ha bisogno di presentazioni, è una garanzia tecnica e tutte queste novità devono essere uno stimolo per alzare l'asticella. L'anno scorso è stato un anno importante il cui obiettivo non era facile e quest'anno vogliamo fare meglio, senza avere obiettivi particolari e cercando di dare continuità a un movimento che vive sull'onda del Mondiale: nessuna falsa illusione però, c'è tanto da lavorare. Mi fa piacere vedere oggi tutte la squadra con i colori del Verona, questa maglia va sudata perché è espressione di storia e di tradizione. Mi piacerebbe che questo impianto diventasse un fortino per le Women come lo è il 'Bentegodi', qui ci si gioca la salvezza e si devono vincere le partite, servirà il sostegno di tutti».

Ha poi proseguito Sergio Guidotti: «Nel corso della scorsa stagione mi sono appassionato moltissimo, anche se abbiamo tardato non poco a chiudere l'obiettivo. Devo ringraziare chi c'era l'anno scorso per il lavoro svolto in una realtà importante, con un settore giovanile le cui prime tre categorie sono arrivate tra le migliori otto d'Italia e che quest'anno verrà ulteriormente implementato. Sono felice di accogliere Flora, ci unisce la passione per il calcio, e anche l'allenatore, che è sempre un gradito ritorno: io penso di avere un 150% di passione per i colori gialloblù, quindi mi riempie di gioia vedere un ex calciatore del Verona tornare per allenare la squadra femminile».

In conferenza, prima di Emiliano Bonazzoli, ha parlato Zaccaria Tommasi: «Ringrazio anzitutto l'allenatrice Sara Di Filippo e la sua seconda Silvia Marcolin, che hanno traghettato la squadra all'obiettivo prefissato al primo anno dell'Hellas Verona Women. Oggi gettiamo le basi per fare un'altra stagione importante, a partire da Antonella Formisano che sarà il nuovo direttore sportivo. La nostra intenzione è quella di crescere perché la società ci crede, una grande possibilità per staff e allenatori per mettere a disposizione le proprie competenze. Con le nuove figure, motivo di orgoglio per noi vista l'esperienza che hanno, abbiamo lavorato in sinergia trovandoci d'accordo su moltissime idee: noi vorremmo fare meglio dello scorso anno, ma con un basso profilo perché amiamo che sia il campo a parlare. Abbiamo costruito un gruppo solido che possa giocare le sue carte, in primis per la salvezza che è il nostro obiettivo, e vogliamo che a Verona ci sia una sensibilità maggiore dal punto di vista del seguito. Cerchiamo di crescere anche sul settore giovanile, da cui vogliamo portare tante ragazze in prima squadra, se ci riusciremo vorrà dire che avremo fatto un gran lavoro».

Infine anche il nuovo club manager Flora Bonafini si è presentata, in vista della nuova stagione e sulle prime attività delle Women: «Sono qui per aiutare questa società in questo concetto di crescita. Mi è stato chiesto di prendere in mano tutta la parte organizzativa legata al calcio femminile, quindi di fare le veci di direttore operativo che sono di Barresi. Ho avuto modo di conoscere anche il Presidente, che mi ha colpito per la sua conoscenza della situazione delle Women. Sento di dovermi conquistare la fiducia di questa società e queste ragazze, cercando di portare un più a questo progetto e vedremo dove arriveremo assieme. Abbiamo subito trovato sintonia, con voglia di crescere senza esagerare in un mondo che sta affrontando un grandissimo sviluppo negli ultimi anni. Società come l'Hellas Verona credono in questo progetto e non lo fanno perché va fatto, ma investendoci. Sono felice di ritrovare mister Bonazzoli e Silvia Fuselli, la sua vice. Partiremo in ritiro il 4 agosto, dopodiche sarà il campo a giudicare il nostro lavoro. Mi piace però sottolineare la qualità nell'allestimento della Primavera e del settore giovanile, mi auguro che, come ha detto Zaccaria, fra alcuni anni avremo tante giocatrici cresciute con la maglia dell'Hellas in Serie A».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it