Juric: «Test importante, sono contento. Lavoriamo per dare fastidio a tutti» / VIDEO

25/Luglio/2019 - 20:10



 

Bad Wimsbach (Austria) - Le principali dichiarazione dell'allenatore gialloblù Ivan Juric, rilasciate al termine di Hellas Verona-Hoffenheim, prima amichevole internazionale del ritiro di #Feldkirch2019.

«La partita che ci si aspettava con l'Hoffenheim? Sapevamo che loro sono molto più avanti e come squadra sono più forti. Abbiamo complessivamente retto e fatto le cose giuste per quanto si possa fare in questo momento, anche se potevamo fare qualcosa in più in certe situazioni ma va bene comunque. Competitività anche dopo i cambi? Ognuno ha fatto il proprio dovere. Secondo me saremo in grado di rubare più palloni quando alzeremo la condizione fisica, saremo più propensi ad attaccare mentre adesso arriviamo vicini ma senza riuscire a rubarne: questo ci fa correre un po' a vuoto in questo momento, ma lo faremo meglio quando finiremo la preparazione. Secondo tempo migliore del primo? È stato più equilibrato e noi abbiamo creato maggiormente. Abbiamo anche cambiato il modo di pressare, posizionandoci un po' meglio e questo ha dato i suoi frutti. Nervosismo? Ci sta ora, perché stanno lavorando tanto. Poi ne parleremo perché comunque quando si comincerà a giocare per davvero l'unica cosa importante sarà il risultato e ogni cosa si paga. La cattiveria agonistica un fattore positivo? Noi dobbiamo diventare rognosi e far giocare male le altre squadre, poi cercheremo di proporre il nostro gioco con qualità ma sarà comunque importante che le altre squadre non si divertano contro di noi. Questo sarà il modulo? Per ora stiamo ancora lavorando e provando, poi vedremo anche che tipo di calciatori arriveranno dal mercato e allora cercheremo di adattarci alle caratteristiche di chi scenderà in campo. Quanto manca? Siamo ancora lontani da alcuni concetti e il tipo di aggressività, ma stiamo lavorando».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it