Caracciolo: «Gruppo e cattiveria, reagiamo subito»

31/Ottobre/2018 - 00:00



 

Ascoli - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Antonio Caracciolo, rilasciate al termine di Ascoli-Hellas Verona, 10a giornata di Serie BKT 2018/19.

«Cosa non è andato oggi? Dal campo sembrava che il pallino del gioco lo avessimo noi e forse lo 0-0 sarebbe stato un risultato più giusto. Dobbiamo migliorare in qualcosa, essere più cattivi in generale. Ora pensiamo a venerdì, c'è subito un'altra partita e cerchiamo di prenderci dei punti. Una prova di maturità fallita? La vittoria avrebbe dato un segnale anche fuori casa, ma non voglio vederla come una prova fallita. Quindi dobbiamo cercare di migliorare perché sicuramente qualcosa ci mancherà, forse cattiveria o determinazione visto che il pallino del gioco nelle partite lo abbiamo spesso noi. Dobbiamo concretizzare le azioni che facciamo ed essere un po' più decisi in fase difensiva. Niente tiri? Cercavamo di forzare un po' la giocata, cosa che dobbiamo fare meno anche se vediamo che facciamo fatica ad arrivare al tiro. Come detto dobbiamo continuare a lavorare e rimboccarci le maniche. Noi cerchiamo sempre di imporre il nostro gioco e lo abbiamo fatto anche oggi, arriviamo bene nelle aree di rigore avversarie e non riusciamo a concretizzare. Pazzini?Pazzini? Appena tornerà in campo avrà le sue occasioni e le sfrutterà al meglio perché è un gran giocatore, non esiste un caso. Siamo un gruppo unito, credo nel Mister. I tifosi? Credo sia scontato ringraziarli, venerdì dobbiamo subito tornare a vincere anche per loro».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it