Grosso: «La fiducia è fondamentale, siamo un gruppo forte. Vogliamo tornare a vincere» / VIDEO

26/Ottobre/2018 - 17:15



 

Peschiera - Ecco le dichirazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate durante la conferenza stampa in vista di Hellas Verona-Perugia, 9a giornata del campionato di Serie BKT

«Questione Serie B? Non riusciamo a capire quale sarà il futuro di questo campionato, ma noi rimaniamo concentrati e focalizzati sulla partita di domani. Il Verona gioca bene ma non vince? I dati non si possono smentire e vanno analizzati con onestà. Sappiamo che stiamo facendo buone prestazioni ma purtroppo stiamo raccogliendo meno di quanto meriteremmo. L'obiettivo è dare continuità alla modalità di prestazione che stiamo avendo, cercando di ottenere dei punti in più perché quelli ottenuti nelle ultime partite non possono bastare per le nostre qualità. Serve più cinicità? Dobbiamo crescere anche in questo e analizzare meglio le situazioni. Domenica a Venezia abbiamo avuto le occasioni per chiudere la partita, poi abbiamo preso gol nel momento di difficoltà ma abbiamo subito reagito. Noi dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo, perché questo è un gruppo che sta lavorando bene. Il Perugia giocherà la sua partita? Noi abbiamo il nostro modo di giocare, ci piace quando gli avversari vogliono proporre il loro. Le squadre che si chiudono cercando solo di impedire le trame di gioco avversarie hanno un compito più agevole. Noi stiamo avendo le occasioni, ma spesso non riusciamo a concretizzare quanto di buono fatto in campo, quindi ribadisco che serve l'equilibrio per capire che non basta fare buone partite, bisogna anche mettere qualcosina in più per vincerle. Ballottaggi? Non è importante il nome di chi scenderà in campo, perché la squadra che parte dall'inizio è un gruppo composto, qualsiasi sia la scelta di formazione, da calciatori preparati che rappresentano una squadra e una città importante. Noi dobbiamo continuare a fare il tipo di prestazione fatta finora, se continuiamo con questa qualità arriveremo ad ottenere di più. Chi scenderà in campo lo dovrà fare con abnegazione perché rimarranno fuori giocatori altrettanto bravi. In questa settimana avremo bisogno di tutte le nostre risorse per affrontare tutti gli impegni. Pazzini e Di Carmine insieme? Domani non partiremo con tutti e due, ma credo che nel tempo potremmo anche optare per questa soluzione. Magari con un rientrate Matos in più? Lo spero perché era in grado di attaccare, stava mettendo in campo delle buone prestazioni, mi auguro di riaverlo a disposizione il più presto possibile».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it