Grosso: «A Venezia per fare risultato. I 1352 tifosi? Un grandissimo segnale» / VIDEO

19/Ottobre/2018 - 14:00



 

Verona - Ecco le dichirazioni dell'allenatore gialloblù, Fabio Grosso, rilasciate durante la conferenza stampa in vista di Venezia-Hellas Verona, 8a giornata del campionato di Serie BKT

«La partita dopo la sosta? Avremmo voluto affrontarla con risultati diversi da quelli ottenuti, ma analizzando le due sconfitte credo che le prestazioni fatte siano state buone, anche se purtroppo è mancato il risultato. Proveremo ad invertire la rotta già dalla prossima gara, un derby contro una squadra con interpreti forti, che ritroverà entusiasmo dopo il cambio di allenatore. Questo è un campionato di valore, noi dovremo essere bravi a limare qualche dettaglio perché sarà importante uscire dal campo con un risultato positivo, che ci manca da due partite. Ci vorranno attenzione e determinazione per fare una grande partita. Nel nostro gruppo, tutti hanno le qualità per far sì che il Verona possa essere protagonista in questo campionato, tutti hanno la volontà di creare una squadra forte. Il recupero di Matos? Non ci sarà con il Venezia e probabilmente neanche con il Perugia. E’ stato protagonista in questo inizio e stava facendo bene. Sicuramente chi lo sostituirà saprà farlo al meglio. Ragusa? E’ una delle possibilità per sostituire Ryder, è un ragazzo che ha grandi potenzialità e sta ritrovando la condizione. I 1.352 tifosi a Venezia? E’ un grandissimo segnale, ci fa capire il calore e la voglia che hanno i nostri tifosi. Noi possiamo ricambiarli solo cercando di ottenere i risultati, con il lavoro quotidiano e con grandissimo impegno. Pazzini e Di Carmine? Fanno parte di un gruppo forte, saranno entrambi protagonisti durante il campionato. Per domenica non ho ancora deciso, ma saranno tutti importanti, sia chi entrerà e sia chi giocherà dall’inizio. La vittoria a tavolino di Cosenza? Siamo concentrati su quello che stiamo facendo, ora abbiamo l’opportunità di rifarci dopo due partite andate storte».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it