Grosso: «Finalmente si gioca! Carpi? Squadra con un’identità precisa» / VIDEO

15/Settembre/2018 - 14:50



 

Peschiera - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate in vista di Hellas Verona-Carpi, 3a giornata di Serie BKT 2018/19.

«Il Verona alla ripresa del campionato? Finalmente si ricomincia, dopo la pausa e dopo tante cose che sono capitate. La nostra bravura dovrà essere quella di farci trovare pronti. Sappiamo che in questo campionato le partite sono tutte equilibrate, ma dovremo essere presenti nell'arco di tutta la gara e cercare di ottenere la vittoria. È quello che vogliamo fare sempre. La nostra mentalità è quella di una squadra che attacca e che vuole fare la partita, rispettando un'avversaria che avrebbe meritato più di quanto ha raccolto finora. Una ripartenza dopo gli ultimi sviluppi sul campionato? In questo periodo si stanno delineando tante cose. È un'annata particolare, ma noi non dobbiamo farci condizionare. Dobbiamo pensare al campo e a fare il massimo per riportare in alto questa squadra. Che Carpi mi aspetto? È una squadra con caratteristiche che possono metterci in difficoltà. Sono avversari che da anni portano avanti un'identità ben precisa. Sono molto bravi a sapersi difendere tutti insieme e hanno delle capacità importanti davanti per ripartire, ma noi sappiamo anche quali sono le nostre qualità e vogliamo dimostrarle domani. Su Dawidowicz? Ho scoperto ieri di poterlo utilizzare. È un ragazzo giovane e di qualità e noi ne abbiamo tanti così. Sono loro che ci danno la speranza di poter fare bene durante tutta la stagione, sapendo che dovremo essere bravi a supportarli nei momenti di difficoltà. Gli altri rientranti? Lee è tornato felice dai Giochi Asiatici, potrà essere un'arma in più, così come Cissé e Ragusa. Avere tanti calciatori a disposizione non è un problema per me, ma un valore aggiunto per tutti noi. Dovrò essere bravo io a capire quali interpreti, aldilà del modulo, utilizzare di partita in partita, facendo riferimento alle caratteristiche di tutti».

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it