Terlizzi risponde a Tachtsidis, in finale va il Varese

02/Giugno/2012 - 20:18



VERONA - Termina al "Bentegodi", dove il 26 agosto 2011 ebbe inizio un campionato ricco di emozioni, il sogno-promozione della squadra scaligera. Ai gialloblù non riesce l'impresa di ribaltare lo 0-2 dell'andata: nella ripresa è Terlizzi, già a segno tre giorni fa, a rispondere al vantaggio firmato Tachtsidis.

Per il ritorno della semifinale play-off Andrea Mandorlini è costretto a rinunciare a Lepiller per un risentimento muscolare e a Bjelanovic per una distrazione al flessore della coscia. Spazio dunque a D'Alessandro dal primo minuto, assieme a Ferrari e Gomez Taleb. Maran risponde con la coppia Granoche-Neto Pereira davanti, Pucino sull'esterno destro della difesa.

Primo tempo. Parte subito bene l'Hellas, che guadagna metri importanti con Ferrari: Troest deve ricorrere alle brutte maniere per fermarlo e rimedia un giallo dopo due minuti di gioco. Occasionissima per il Verona al 10' con Gomez Taleb che, servito in profondità da Ferrari, conclude da posizione angolata ma trova la pronta respinta di Bressan coi piedi. Scaligeri che insistono con una serie di batti e ribatti dentro l'area di rigore dopo due corner consecutivi. Al 16' è Jorginho a provare la conclusione da fuori: tiro potente ma centrale che l'estremo difensore ospite blocca a terra. I gialloblù passano in vantaggio al 20': punizione di Hallfredsson dalla sinistra per la testa di Tachtsidis che porta avanti i suoi. Risponde subito il Varese: sinistro dai venti metri di Nadarevic, con Rafael che deve superarsi e mettere in calcio d'angolo. Neto Pereira sfugge a Ceccarelli sulla sinistra e serve l'accorrente Nadarevic che calcia a botta sicura ma trova di nuovo la respinta prodigiosa dell'estremo brasiliano (33'). Ancora su una disattenzione difensiva, Neto Pereira riesce ad arpionare il pallone e servire Granoche in corsa: progressione e tiro ma Rafael salva di nuovo il risultato (38'). Punizione per il Varese al 40' con Kurtic che manda di poco a lato sull'esterno della rete. 

Secondo tempo. La prima palla gol arriva al 56': percussione di Tachtsidis che entra in area e conclude di potenza, ma il pallone viene deviato in calcio d'angolo. Al 62' palla perfetta per Ferrari in posizione regolare: l'attaccante scaligero finisce a terra ma per Massa è tutto regolare. Al 74' veloce ripartenza del Verona con Maietta che riconquista palla a centrocampo, Gomez Taleb non riesce a controllare la sfera che finisce ad Hallfredsson: il suo tiro-cross si spegne però sul fondo. Sinistro a giro di Zecchin al 76': Rafael mette in corner. Proprio da azione da calcio d'angolo Terlizzi, di testa, trova il gol del pareggio al 77'. Ancora Zecchin pericoloso all'80' ma il numero uno locale dice ancora di no. Rosso per Ceccarelli all'83' per fallo su De Luca.

 

Hellas Verona-Varese 1-1

Marcatori: 20' Tachtsidis, 77' Terlizzi

 

Hellas Verona: 1 Rafael; 23 Cangi, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 33 Pugliese (78' 11 Pichlmann); 19 Jorginho, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson (86' 25 Scaglia); 14 D'Alessandro (68' 27 Berrettoni), 9 Ferrari, 21 Gomez Taleb.  
A disposizione: 26 Frattali, 4 Esposito, 8 Russo, 17 Mareco.
Allenatore: Andrea Mandorlini
 
Varese: 30 Bressan; 2 Pucino, 25 Troest, 88 Terlizzi, 86 Cacciatore; 7 Rivas (70' 24 Zecchin), 8 Corti, 27 Kurtic, 23 Nadarevic; 10 Neto Pereira (79' 29 Damonte), 19 Granoche (46' 91 De Luca).
A disposizione: 1 Moreau, 9 Martinetti, 32 Camisa, 83 Plasmati.
Allenatore: Rolando Maran
 
 
Arbitro:  Davide Massa (Sez. arbitrale di Imperia)
Note. Ammoniti: Troest, Cangi, Cacciatore, Corti, Hallfredsson. Espulsi: Ceccarelli. Recupero: 1'-3'. Spettatori: 16.615


Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram