Maietta-Ferrari-Gomez Taleb, è tris al Varese

19/Maggio/2012 - 19:50



VERONA - Ultima partita casalinga della stagione regolare per l'Hellas di Mandorlini. Prima del match consegna del "Mastino del Bentegodi" a Gomez Taleb; applausi anche per Rafael al quale spetta invece il premio Sante Begali.  Ferrari torna dal primo minuto, recuperati anche Maietta e Tachtsidis. Il Varese di Maran risponde con la coppia d'attacco Granoche-Neto Pereira.
 

Primo tempo.  Ritmi sostenuti già dalle prme battue, per il momento però ancora nessuna occasione degna di nota. Al 12' azione prolungata dell'Hellas all'interno dell'area avversaria, ma gli ospiti riescono a respingere gli assalti degli scaligeri. Un minuto più tardi ci prova Tachtsidis da fuori: la conclusione si spegne sul fondo. Grande occasione al 15' con Gomez Taleb che serve perfettamente Ferrari al centro dell'area piccola. Bressan riesce a chiudere disperatamente in corner. Risponde il Varese al 18': Granoche fa sponda per Neto Pereira che calcia a botta sicura dal limite ma sulla traiettoria trova la ribattutta di Ceccarelli. Al 24' bel pallone di Berrettoni per l'inserimento di Tachtsidis che, però, non riesce a dare forza al tiro e conclude debolmente tra le braccia di Bressan. Ancora Verona pericoloso al 28' con Cangi che serve Ferrari in profondità: il numero 9 gialloblù non trova lo specchio della porta. Poco dopo ci prova anche Jorginho dal limite dell'area ma la palla sfiora di un niente il palo alla destra del portiere biancorosso. Al 42' eurogol di Maietta: 80 metri palla al piede e bordata sotto l'incrocio dal limite. 1-0 e pubblico in visibilio.
 

Secondo tempo. La ripresa inizia con poche emozioni. Cambio obbligato al 58': Mareco rileva Ceccarelli. De Luca, pochi minuti prima, aveva sostituito Granoche per problemi fisici. La prima occasione è di marca Hellas al 60': Jorginho dal fondo serve Hallfredsson al limite, Bressan respinge coi pugni. Poche emozioni in questa seconda frazione di gara, le due squadre pensano soprattutto a non rischiare nonostante il ritmo della partita si mantenga comunque alto. Al 78' arriva il raddoppio dell'Hellas. Ferrari difende palla magistralmente e davanti a Bressan non perdona: 2-0. Gomez Taleb al minuto 88 trova anche il 3-0. Fallo di Cacciatore da ultimo uomo sullo stesso argentino: rigore e cartellino rosso.


Hellas Verona-Varese 3-0

Marcatori: 42' Maietta, 78' Ferrari, 88'  rig. Gomez Taleb

Hellas Verona: 1 Rafael; 23 Cangi, 5 Ceccarelli (58' 17 Mareco), 22 Maietta, 25 Scaglia; 19 Jorginho, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 27 Berrettoni (74' 14 D'Alessandro), 9 Ferrari (82' 32 Bjelanovic), 21 Gomez Taleb.
A disposizione: 26 Frattali, 6 Lepiller, 7 Mancini, 8 Russo, 14 D'Alessandro.
Allenatore: Andrea Mandorlini
 
Varese: 30 Bressan; 2 Pucino, 88 Terlizzi, 25 Troest, 87 Grillo; 7 Rivas (74' 9 Martinetti), 86 Cacciatore, 27 Kurtic 24 Zecchin; 19 Granoche (55' 91 De Luca) , 10 Neto Pereira (66' 83 Plasmati).
A disposizione: 1 Moreau, 8 Corti, 11 Lepore, 32 Camisa.
Allenatore: Rolando Maran
 
Arbitro: Riccardo Pinzani (Sez. arbitrale di Empoli)

Note. Ammoniti: Gomez Taleb, Granoche, Mareco, Ferrari, Troest. Espulsi:  87' Cacciatore. Recupero: 2'-4'. Spettatori: 18.514

 
Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram