Poker al Bari, sono 12 di fila al "Bentegodi"

14/Aprile/2012 - 16:39



VERONA - 30a sfida al "Bentegodi" tra Hellas Verona e Bari: gialloblù alla ricerca della 12a affermazione consecutiva tra le mura amiche in questa stagione, ospiti reduci da un'ulteriore penalizzazione (2 punti) da parte della Disciplinare. Mandorlini rilancia Abbate e Pugliese sugli esterni, Hallfredsson, recuperato, torna dal 1', al centro dell'attacco Sasa Bjelanovic. Torrente, che espugnò Verona col Gubbio, ritrova Caputo dall'inizio insieme a Stoian e Forestieri.


Primo tempo. Avvio scoppiettante dell'Hellas con Abbate che scende sul fondo dalla destra e mette in mezzo per l'accorrente Bjelanovic, impreciso nella deviazione sotto porta (1'). Al 6' ancora Verona: sugli sviluppi di un corner battuto da Hallfredsson, Berrettoni va alla conclusione da fuori area. Palla che esce sul fondo. A sorpresa al 12' passa il Bari. Su punizione conquistata da Caputo, De Falco trova la traiettoria perfetta che infila Rafael per l'1-0. Risposta veemente dei gialloblù: sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla trequarti prima Lamanna respinge su Ceccarelli, poi un difensore del Bari devia in corner il tentativo di Gomez Taleb (16'). Al 24' il pareggio del Verona. Jorginho su punizione all'altezza del vertice destro dell'area pennella al centro: Gomez Taleb di testa trafigge Lamanna. Veloce capovolgimento di fronte degli scaligeri al 32', con Gomez Taleb fermato in area poco prima di concludere a rete. 39': bella percussione di Pugliese, la difesa ospite respinge, Jorginho dalla distanza non inquadra lo specchio della porta.

 

Secondo tempo. Dopo due minuti della ripresa subito pungente il Verona. Pugliese scende sulla sinistra e mette in mezzo, Gomez Taleb è ben appostato sul secondo palo ma il suo colpo di testa viene respinto miracolosamente da Lamanna in corner. Al 5' Ceccarelli messo giù in area di rigore da Scavone: penalty ineccepibile che Berrettoni trasforma: 2-1 Hellas. Neanche il tempo di festaggiare il vantaggio e Bjelanovic fa 3-1. Discesa di Gomez Taleb sulla destra, palla sul primo palo dove il croato è bravo ad anticipare tutti e infilare il numero uno dei pugliesi. Ancora Bjelanovic in gol al 56': pregevole il pallonetto che beffa Lamanna da posizione quasi impossibile. E' 4-1 gialloblù. Dopo le folate di inizio ripresa, il Verona controlla agevolmente il match. Per i due tecnici comincia la girandola di sostituzioni. Hallfredsson prova la bordata dal limite, Lamanna respinge la conclusione (75'). All'83' Ferrari lanciato a rete in posizione regolare non riesce a superare l'estremo difensore ospite.
 

Hellas Verona-Bari 4-1

Marcatori: 12' De Falco, 24' Gomez Taleb, 51' rig Berrettoni, 54' e 56' Bjelanovic
 
Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 17 Mareco, 5 Ceccarelli, 33 Pugliese; 19 Jorginho, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 21 Gomez Taleb (78'  16 Galli), 32 Bjelanovic (61'  9 Ferrari), 27 Berrettoni (69'  14 D'Alessandro).
A disposizione: 26 Frattali, 8 Russo, 11 Pichlmann, 23 Cangi.
Allenatore: Andrea Mandorlini
 
Bari: 1 Lamanna; 2 Crescenzi, 23 Ceppitelli, 55 Borghese, 29 Garofalo; 24 Romizi, 21 Scavone (58' 34 Defendi), 6 De Falco; 10 Forestieri, 87 Caputo, 20 Stoian (67'  89 Albadoro).
A disposizione: 37 Koprivec, 15 Masi, 18 Bellomo, 19 Galano, 22 Polenta.
Allenatore: Vincenzo Torrente
 
Note. Ammoniti: Mareco, Caputo, Gomez Taleb, Borghese, Scavone, Berrettoni. Espulsi: -. Recupero: 0'-4'. Spettatori: 12.817
 
Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram