Sampdoria-Hellas Verona 2-0

03/Marzo/2012 - 16:46



GENOVA - Nella suggestiva cornice di Marassi la 29a giornata di campionato della squadra scaligera, che dopo la sosta vuol proseguire la propria marcia di fronte alla Sampdoria, sconfitta nell'ultimo turno dal Torino. Iachini lascia in panchina Foggia, Bertani e Pellè, in campo dal 1' Krsticic, Juan Antonio dietro le punte e davanti il tandem Eder-Pozzi. Mandorlini conferma Cangi sulla destra, Scaglia torna sulla corsia mancina, Esposito prende il posto dello squalificato Tachtsidis. In attacco Ferrari e Gomez Taleb, Jorginho trequartista.


Primo tempo. Punizione ai venti metri di Eder (7’), la sfera termina abbondantemente a lato. Doppio tentativo di Russo all’8’, col centrocampista siciliano che poi serve Gomez Taleb libero in area, debole la conclusione dell’ex Gubbio. Alla mezzora l'argentino viene imbeccato da Jorginho, destro da posizione defilata che finisce sull'esterno della rete. Al 31' provvidenziale chiusura di Scaglia su Eder, trovatosi a tu per tu con Rafael dopo una veloce triangolazione. Due minuti dopo vantaggio dei padroni di casa con Pozzi, abile ad approfittare di un taglio dalla sinistra del suo compagno di reparto. Azione personale di Gomez Taleb (35’), opposizione della difesa ligure, Ferrari conquista palla ma scarica addosso a Romero.


Secondo tempo. Pronti-via botta di Munari di sinistro da appena dentro l'area, il numero uno gialloblù manda in corner. Al 52' raddoppio blucerchiato ancora con Pozzi, che da distanza ravvicinata batte Rafael sfruttando un rimpallo su Eder. Galvanizzati dal secondo gol i padroni di casa ci provano nuovamente con Eder, stavolta dai venti metri, l'estremo difensore scaligero respinge in angolo (53'). Al 64’ Hallfredsson appoggia per il neo-entrato Lepiller, mancino di prima intenzione alto sopra la traversa. Punizione dell'ex viola (66') controllata da Russo, sinistro dai sedici metri respinto da Romero. Cross di D'Alessandro dalla destra (83'), incornata a lato di Bjelanovic. Foggia intercetta un passaggio di Hallfredsson all'88' e prova il sinistro, ma la mira è imprecisa.


Sampdoria-Hellas Verona 2-0

Marcatori: 33', 52' Pozzi

Sampdoria: 20 Romero; 13 Berardi, 35 Rossini, 3 Costa, 28 Gastaldello; 11 Munari (77' 18 Laczko), 25 Krsticic, 21 Soriano; 29 Juan Antonio (70' 10 Foggia); 9 Pozzi, 23 Eder (63' 22 Bertani).
A disposizione: 1 Da Costa, 6 Volta, 16 Gentsoglou, 99 Pellè.
Allenatore: Giuseppe Iachini

Hellas Verona: 1 Rafael; 23 Cangi, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 25 Scaglia; 8 Russo (70' 32 Bjelanovic), 4 Esposito (54' 14 D'Alessandro), 10 Hallfredsson; 19 Jorginho; 21 Gomez Taleb, 9 Ferrari (63' 6 Lepiller).
A disposizione: 26 Frattali, 7 Mancini, 13 Abbate, 17 Mareco.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Arbitro: Gianpaolo Calvarese (Sez. arbitrale di Teramo)

Note. Ammoniti: Krsticic, Russo, Juan Antonio. Espulsi: -. Recupero: 0’-4'. Spettatori: 22.000 circa

Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram