Vicenza-Hellas Verona 2-1

15/Ottobre/2011 - 16:43



VICENZA - I gialloblù tornano al "Menti" a due mesi di distanza dal successo di TIM Cup. Cangi, che non può contare su Rigoni, si affida ad Evans Soligo nella zona nevralgica del campo, con Tulli e Misuraca a supporto di Abbruscato. Mandorlini rilancia dal 1' Mareco nel cuore della difesa, con Gomez Taleb recuperato e schierato dall'inizio.

PRIMO TEMPO. Al 7' Augustyn perde palla, ne approfitta Bjelanovic che scocca il destro dal limite, Frison respinge. Punizione dalla trequarti di Paro (13'), girata del difensore polacco, Rafael prende in due tempi. Sovrapposizione di Hallfredsson (20') imbeccato da Gomez Taleb, traversone dalla parte opposta impattato in maniera imprecisa da Russo. Al 24' azione personale di Paro, che giunge al tiro dalla distanza dopo un perfetto controllo aereo, destro di poco fuori. Gomez Taleb sguscia via in area, rimpallo su cui tocca Bastrini verso la propria porta, il numero uno locale alza sopra la traversa (33'). Al 41' punizione di Abbruscato, l'ex Torino impegna col mancino Rafael, bravo a mandare in angolo. 

SECONDO TEMPO. Vantaggio biancorosso al 49': dalla destra della trequarti il neo-entrato Gavazzi lancia verso il secondo palo, l'accorrente Augustyn incorna dalla parte opposta. I padroni di casa, galvanizzati dall'1-0, sfiorano il raddoppio al 52' quando Soligo trova con un cross morbido Abbruscato, stacco in terzo tempo fuori di un paio di metri. Ripartenza di Tachtsidis (61'), Gomez Taleb appoggia per Hallfredsson, tiro alto. Bjelanovic chiama il servizio al 66', quando Scaglia dalla corsia di sinistra effettua il traversone, colpo di testa alto da parte del croato. L'ex Atalanta prolunga per Russo, inseritosi in area al 69', chiusura tempestiva di Botta prima del tiro a colpo sicuro del centrocampista scaligero. Gli uomini di Mandorlini pareggiano al 78': discesa da maratoneta di D'Alessandro che mette al centro lasciando sul posto Giani, Gomez Taleb dietro per Hallfredsson che di sinistro non lascia scampo a Frison. I biancorossi si riportano avanti all'82' con Abbruscato, su azione molto simile a quella che ha portato a segnare Augustyn, stavolta su cross di Paro. L'esterno romano serve Gomez Taleb (82'), colpo di testa su cui Ferrari arriva con un pizzico di ritardo per il tap-in. Diagonale da dentro l'area di Paolucci (86'), la palla sbatte sul palo alla sinistra di Rafael. All'88' Berrettoni scambia con Hallfresson e scocca il destro, Frison si allunga e manda fuori.

Vicenza-Hellas Verona 2-1

Marcatori: 49' Augustyn, 78' Hallfredsson, 82' Abbruscato

Vicenza: 88 Frison; 23 Tonucci, 44 Augustyn, 19 Martinelli, 3 Bastrini (67' 13 Giani); 39 Soligo, 2 Paro, 77 Botta; 6 Misuraca (46' 79 Gavazzi), 10 Abbruscato, 11 Tulli (71' 27 Paolucci).
A disposizione: 1 Acerbis, 4 Zanchi, 8 Alemao, 18 Rossi.
Allenatore: Luigi Cagni

Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 17 Mareco, 22 Maietta, 25 Scaglia; 8 Russo, 77 Tachtsidis (74' 14 D'Alessandro), 10 Hallfredsson; 7 Mancini (55' 9 Ferrari), 32 Bjelanovic (74' 27 Berrettoni), 21  Gomez Taleb.
A disposizione: 12 Nicolas, 4 Esposito, 5 Ceccarelli, 23 Cangi.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Arbitro: Piero Giacomelli (Sez. arbitrale di Trieste)

Note. Ammoniti: Tachtsidis, Gomez Taleb, Mancini, Misuraca, Russo, Mareco, Gavazzi. Espulsi: -. Recupero: 1’-3’. Spettatori: 9.500 circa

 

Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram