Juve Stabia-Hellas Verona 1-2

31/Agosto/2011 - 22:37



CASTELLAMMARE DI STABIA - A due mesi di distanza dal ritorno della finale play-off, l'Hellas torna in Campania con l'obiettivo di voltare pagina dopo il ko nella sfida d'esordio col Pescara. Succede tutto nel primo tempo: vantaggio scaligero firmato Ferrari, Mbakogu riporta in carreggiata i padroni di casa, ma è Hallfredsson a decidere la partita con un destro dal limite.

Mandorlini effettua alcuni cambi rispetto alla previsioni della vigilia, schierando Tachtsidis e Galli dal 1', coi rientri di Abbate e Gomez dopo la squalifica. Braglia si affida ad un folto centrocampo, con Mbakogu terminale offensivo.

PRIMO TEMPO. Pronti-via ed al 2' Hallfredsson dalla bandierina trova Abbate, solo a centro area, stacco di testa a lato dell'ex Piacenza. Mbakogu imbecca Mezavilla sulla destra, diagonale debole dal vertice dell'area che Rafael controlla. Scaligeri in vantaggio al 7' con Ferrari: discesa di Hallfredsson che effettua un traversone basso, Gomez sfiora la palla, la punta trentina batte Colombi con un tiro preciso. Galli scambia sulla trequarti e scocca il mancino dai venti metri (17'), la sfera termina alta. Conclusione pericolosa dei padroni di casa al 24' con Biraghi: l'esterno scuola Inter sfiora dal limite il palo alla destra di Rafael. Su punizione ci prova nuovamente l'ex Pergocrema (28'), collo esterno fuori misura. I campani pareggiano i conti al 34' con Mbakogu, abile a trafiggere Rafael grazie ad un preciso diagonale, ma la formazione scaligera risponde immediatamente (37'). Sugli sviluppi di un calcio d'angolo il destro dal limite di Hallfredsson viene deviato, la palla sbatte sul palo e supera Colombi.

SECONDO TEMPO. Insidioso tiro-cross di Biraghi dalla sinistra (48'), nessuna delle punte campane interviene per il tap-in e la palla attraversa tutta l'area di rigore. Botta da posizione centrale di Ferrari (54') alta sopra la traversa. Incornata di Mezavilla (56') solo a centro area, palla fuori. Gomez difende la sfera ed appoggia per l'accorrente Esposito, destro verso il primo palo respinto in angolo da Colombi (57'). Discesa di Hallfredsson (70'), l'islandese assiste Ferrari, destro str ozzato bloccato in due tempi dal portiere campano. Preciso traversone rasoterra di Abbate (74'), la difesa spazza via prima che le punte scaligere chiudano l'azione. All'80' Biraghi imbecca Zaza in velocità, tocco sul fondo dell'attaccante scuola Atalanta. Tunnel di D'Alessandro a Biraghi (84'), passaggio in area per Ferrari che appoggia ad Hallfredsson, mancino centrale respinto da Colombi. Al 92' destro velleitario dai venti metri di Savio, Rafael controlla.

Juve Stabia-Hellas Verona 1-2

Marcatori: 7' Ferrari, 34' Mbakogu, 37' Hallfredsson

Juve Stabia: 18 Colombi; 20 Fabbro, 6 Scognamiglio, 29 Dicuonzo, 33 Balzandeddu (61' 10 Tarantino), 13 Biraghi; 4 Cazzola, 21 Danucci (46' 14 Savio), 23 Scozzarella (23' 60 Zaza), 34 Mezavilla; 9 Mbakogu.
A disposizione: 90 Seculin, 3 Zito, 8 Davi, 11 Raimondi.
Allenatore: Piero Braglia

Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 25 Scaglia; 8 Russo, 77 Tachtsidis, 16 Galli (46' 4 Esposito), Hallfredsson; 21 Gomez (82' 14 D'Alessandro), 9 Ferrari.
A disposizione: 12 Nicolas, 20 Doninelli, 27 Berrettoni, 33 Pugliese, 57 Natalino.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Arbitro: Davide Massa (Sez. arbitrale di Imperia)

Note. Ammoniti: Fabbro, Dicuonzo, Russo. Espulsi: -. Recupero: 1’-3’. Spettatori: 8.000 circa

Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram