Vicenza-Hellas Verona 1-2

14/Agosto/2011 - 18:48



VICENZA - Esordio ufficiale nella stagione 2011/12 per i gialloblù, che affrontano dopo quattro anni il derby col Vicenza. Mandorlini si affida per nove/undicesimi agli atleti che hanno condotto la formazione scaligera in Serie bwin, con gli inserimenti di Pugliese e Gomez. Baldini schiera Zanchi al centro della difesa ed il trio Tulli-Rigoni-Maiorino a sostegno di Abbruscato.

PRIMO TEMPO. Traversone dal lato sinistro dell'area di Botta per Abbruscato, appostato nei pressi del secondo palo (2'), l'attaccante schiaccia di testa fuori misura. Corner preciso di Berrettoni (11'), Rigoni anticipa l'intervento di Gomez. Al 16' Ferrari ha la meglio in contrasto su Zanchi ed avanza palla al piede fino ai venti metri, destro che Frison controlla. L'ex Albinoleffe si ripete al 18' con un'azione personale, bravo Bastrini a chiudere in scivolata. Cross di Tulli a tagliare l'area veronese (21'), nessuno degli attaccanti trova il tap-in. Al 26' servizio dalla sinistra di Pugliese, Ferrari appoggia di testa, mancino al volo di Russo a lato di un paio di metri. Lancio dalle retrovie controllato da Abbruscato (28'), Botta va di prima intenzione sfiorando il palo alla sinistra di Rafael. Abbruscato riceve in profondità (34'), converge verso la porta ma Ceccarelli salva opponendosi al destro del centravanti. Vantaggio Hellas al 37': Gomez si conquista una punizione calciata da Esposito, corta respinta della difesa biancorossa su cui si avventa Abbate e di destro mette in fondo al sacco. Ferrari conduce la manovra (42') dialogando prima con Russo poi con Berrettoni, quest'ultimo tocca per Hallfredsson in cui tiro è mandato in angolo da Martinelli. L'ex Bassano si muove tra le linee ed una volta smarcato riceve da Abbate, destro verso il palo lontano fuori di poco (43').

SECONDO TEMPO. Dalla destra traversone di Gavazzi (54'), Botta tenta due volte la conclusione senza fortuna. Al 59' corner di Mustacchio, Pugliese spazza, Giani di sinistro manda alto. Contropiede di Hallfredsson bravo ad imbeccare Ferrari, la punta trentina appoggia nuovamente per l'ex Reggina, bravissimo Mustacchio a chiudere prima del tiro dell'islandese (64'). Doppia occasione per i padroni di casa al 65' e 66': prima grandissima risposta di Rafael sul destro Mustacchio da dentro l'area di rigore, poi Botta libero nei sedici metri calcia alto. Al 67' Gomez taglia la difesa biancorossa ed appena entrato in area scocca il destro, Frison respinge a terra. Un'azione da manuale regala all'Hellas il raddoppio: al 68' Maietta esce palla al piede, Ferrari arriva sulla trequarti, Gomez trova l'accorrente Hallfredsson in posizione regolare, il portiere del Vicenza è battuto con un sinistro preciso. Tiro-cross pericoloso di Mustacchio (74'), Rafael non si fa ingannare. Al 75' Gomez trova dalla parte opposta dell'area vicentina Mancini, diagonale contrato da Giani. Il Vicenza accorcia le distanze all'83' con Alemao, che all'altezza dei sedici metri controlla di destro e supera Rafael con una conclusione indirizzata verso il secondo palo. Ultima avanzata gialloblù al 93' con Galli, che stoppa un rinvio di Frison ed una volta in area prova il diagonale, l'estremo difensore vicentino controlla.

Vicenza-Hellas Verona 1-2

Marcatori: 37' Abbate, 68' Hallfredsson, 83' Alemao

Vicenza: 88 Frison; 19 Martinelli, 4 Zanchi (46' 79 Gavazzi), 3 Bastrini, 13 Giani; 24 Rigoni, 18 Rossi; 11 Tulli (55' 9 Mustacchio), 77 Botta, 7 Maiorino (72' 8 Alemao); 10 Abbruscato.
A disposizione: 1 Acerbis, 2 Paro, 20 Braiati, 23 Tonucci.
Allenatore: Silvio Baldini

Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 33 Pugliese; 8 Russo, 4 Esposito, 10 Hallfredsson (89' 20 Doninelli); 27 Berrettoni (66' 7 Mancini), 9 Ferrari, 21 Gomez (81' 16 Galli).
A disposizione: 70 Da Vià, 17 Le Noci, 23 Cangi, 77 Tachtsidis.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Arbitro: Emiliano Gallione (Sez. arbitrale di Alessandria)
Note. Ammoniti: Tulli, Esposito, Giani, Ceccarelli. Espulsi: - . Recupero: 0'-4'. Spettatori: 6.000 circa

 Ufficio Stampa

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram