MODENA - HELLAS VERONA 2-0: PIOGGIA, VENTO E POLEMICHE SULLA GARA DEL "BRAGLIA"

11/Aprile/2005 - 11:29



MODENA – Il 2-0 finale maturato nel posticipo dell'11a giornata di ritorno, contro il Modena appare un risultato troppo severo per la squadra di Massimo Ficcadenti.

La formazione scaligera paga un primo tempo fatto di buon gioco, di tanto possesso palla, ma di poca concretezza in zona gol. Confermata la difesa titolare, Ficcadenti inizia con Soligo accanto a Mazzola e al recuperato Valon Behrami in mezzo al campo. Cossu e Waigo supportano Bogdani, terminale più avanzato dl tridente offensivo.

Prima della gara allo stadio "Braglia" viene osservato un minuto di raccoglimento per commemorare la scomparsa del Pontefice Giovanni Paolo II.

I gialloblù, privi di Adailton ancora ai box per la lesione muscolare al bicipite femrale, faticano a trovare sbocchi alla manovra offensiva. Pochi i palloni giocabili per l'ariete gialloblù, Erjon Bogdani.

La squadra di Massimo Ficcadenti mostra comunque un buon dinamismo fin dai primi minuti di gioco: nonostante la pioggia il terreno regge e la gara è gradevole.

Anche il Modena parte forte e, dopo un incrocio dei pali scheggiato da Tisci su punizione al 9', passa in vantaggio al 12' con Graffiedi, abile a incunearsi nella difesa scaligera e a trafiggere Pegolo, colto in controtempo dalla conclusione dell'avversario.

Al 13' grande occasione per Bogdani su cross di Behrami, la difesa ribatte, la palla arriva a Soligo che non trova però il pallone. Poi al 26' Bogdani parte in contropiede solitario, entra in area, ma viene fermato in extremis da un difensore.

Per quanto riguarda Valon Behrami, si ripete il copione visto troppo spesso ultimamente: il kosovaro è costantemente vittima predestinata di un trattamento fin troppo duro da parte di suoi avversari e fatica ad esprimersi sui livelli che gli competono: alla mezz'ora, però, lascia partire un gran sinistro da fuori area che finisce a lato di un soffio.

La prima frazione di gioco si conclude con un brivido: al 41', infatti, il Modena sfiora la rete con Pivotto, che di testa coglie il palo su corner dalla sinistra.

Nella ripresa, il Modena spinge ancora con più determinazione e sfiora il raddoppio con Tamburini, che manca il gol sulla respinta di Pegolo dopo un calcio di punizione.
Al 49' Soligo salva sulla linea il copo di testa di Pivotto, sempre sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Ficcademnti inserisce Antimo Iunco al posto di uno spento Papa Waigo: il brindisino regala maggiore vivacità e imprevedibilità all'attacco gialloblù.

Al 57' Frezzolini si salva in angolo sulla conclusione da fuori di capitan Mazzola. Poco dopo Rosina rileva Cossu nel tridente offensivo.
Dubbi non troppo velati sull'intervento da rigore di Mayer su Bogdani lanciato verso la porta di Frezzolini: Dondarini concede solo una punizione dal limite dell'area, scatenando le proteste di Mazzola e compagni.

Frezzolini smanaccia in corner due palloni pericolosi: al 76' un tiro-cross di Cassani dalla fascia destra, all'82' un'insidiosa punizione di Dossena.

All'83' Biasi colpisce di testa da buona posizione sugli sviluppi di un corner dalla sinistra di Dossena, la palla termina a lato.

Il Modena trova il gol del raddoppio all'84': Biasi si fa superare in velocità da Asamoah: il ghanese mette in mezzo per Sommese, che controlla e batte Pegolo con il sinistro.

Nei sei minuti di recupero succede di tutto: Dossena viene espulso per un brutto fallo a metà campo al 92', poi arriva il rosso diretto anche per Pivotto e Iunco, al termine di una mischia nata proprio per un fallo del brindisino.

La "perla" finale poi è il rigore (sacrosanto) concesso all'Hellas: Bogdani batte, Frezzolini para, Artistico ribatte in gol. Anzi, no. Dondarini ha già fischiato la fine. Modena batte Hellas 2-0, non c'è nemmeno la consolazione del gol della bandiera.


Il tabellino

MODENA F.C. - HELLAS VERONA F.C. 2-0 (1-0)

Reti: 12' Graffiedi; 84' Sommese

MODENA F.C.
Frezzolini; Pivotto, Centurioni, Mayer (78' Perna), Tamburini; Tisci, Giampieretti (74' Amerini), Campedelli; Sommese, Fabbrini (70' Asamoah), Graffiedi. All. Pioli.

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo; Cassani, Biasi, Comazzi, Dossena; Behrami, Mazzola, Soligo (81' Artistico); Cossu (62' Rosina), Bogdani, Waigo (52' Iunco). All. Ficcadenti.

Arbitro: Dondarini di Finale Emilia
Ammoniti: Tisci, Fabbrini, Cossu, Mayer, Bogdani
Espulsi: 92' Dossena, 94' Pivotto e Iunco
Recupero: 1' e 6'



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram