CROTONE - HELLAS VERONA 2-2: IN VANTAGGIO DI DUE GOL, I GIALLOBLU' SUBISCONO LA BEFFA AL 93'

29/Novembre/2004 - 11:23



CROTONE – Un pareggio maturato in questo modo non può che lasciare l’amaro in bocca a Massimo Ficcadenti e ai suoi ragazzi, che avrebbero meritato la vittoria, dopo essere stati in vantaggio per 2-0 alla fine del primo tempo.

E invece il 2-2 finale ha il sapore amaro della beffa, perché giunto al 93’, dopo aver clamorosamente sciupato negli ultimi cinque minuti due nitide occasioni per andare sul 3-1, con Bogdani prima e Iunco poi.

La gara non è tra le più spettacolari, ma le due squadre si affrontano a viso aperto, non risparmiandosi su nessun pallone. La prima frazione di gioco regala subito un paio di conclusioni dalla distanza del Crotone, con Cardinale e Porchia, che Pegolo neutralizza con grande efficacia.

Al 25’ l’Hellas sblocca il risultato, passando in vantaggio con Vincenzo Italiano, la cui conclusione dal limite dell’area batte Mirante e sigla l’1-0.

Gialloblù ancora pericolosi con un insidioso diagonale di Cossu e una velenosa punizione di Adailton. Il Crotone si fa vedere con una punizione di Guzman ben parata da Pegolo.

Quello che potrebbe sembrare il colpo del k.o. per il Crotone arriva al 45’: punizione di Adailton, Mirante respinge come può e sulla linea di porta Erjon Bogdani mette dentro di testa la palla del 2-0, senza che nessuno dei difensori calabresi possa intervenire.

La ripresa scivola via senza particolari sussulti fino al 70’, quando la storia della partita cambia grazie alla rete di Gastaldello, che porta i suoi sull’1-2 e spinge i rossoblù alla ricerca di un insperato pareggio.

Pareggio sfiorato pochi minuti più tardi da Guzman, la cui punizione coglie in pieno il palo alla destra di Pegolo.

Nel giro di tre minuti l’Hellas spreca due clamorose palle gol: all’88’, al termine di un’azione personale di Iunco, Bogdani tira debolmente a due metri dalla porta quasi sguarnita e Mirante para miracolosamente.

Al 90’ Behrami calcia in diagonale verso la porta e Iunco arriva in ritardo di un soffio per la deviazione e ala palla si perde sul fondo.

Al 93’ arriva la beffa: Guzman calcia una punizione dai 20 metri, la palla scavalca la barriera gialloblù e Pegolo non ci arriva. E’ il gol del 2-2, il Crotone agguanta un pareggio incredibile a tempo scaduto.


Il tabellino

F.C. CROTONE - HELLAS VERONA F.C. 2-2 (0-2)

Reti: 25’ Italiano, 45' Bogdani; 70' Gastaldello, 93' Guzman

F.C. CROTONE
Mirante, Rossi (57' Juric), Porchia (75’ Savoldi), Scardina, Gastaldello, Paro (46’ Konko), Cardinale, Galardo, Guzman. All. Gasperini.

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Cassani, Comazzi, Biasi, Dossena, Behrami, Mazzola, Italiano, Adailton (55’ Iunco), Bogdani, Cossu (63’ Agnelli). All. Ficcadenti.

Arbitro: Nucini di Bergamo
Ammoniti: Porchia, Bogdani, Galardo, Pegolo
Espulsi: -
Recupero: 0' e 4'



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram