HELLAS VERONA - MODENA 3-0: COSSU, MYRTAJ E WAIGO FIRMANO LA VITTORIA DEL GRUPPO E DELL'ORGANIZZAZIONE

31/Ottobre/2004 - 14:02



VERONA - Ancora una grande serata per i colori gialloblù: spettacolo, gol e grandi emozioni per gli oltre undicimila del "Bentegodi". L'Hellas, come aveva fatto con il Catania, impartisce una severa lezione al Modena e conquista altri tre importantissimi punti, portando il bottino totale a quota 17.

Quarto risultato utile consecutivo, sesto posto in classifica, terzo miglior attacco del campionato (secondo, considerando le gare casalinghe), con la porta gialloblù che, al "Bentegodi" è inviolata da ben 315'.

Massimo Ficcadenti è costretto a cambiare qualche elemento nell'undici iniziale: Comazzi prende il posto dello squalificato Cassani sulla fascia destra, con Gervasoni a far coppia in mezzo alla difesa insieme a Biasi.

Nel riscaldamento Bogdani, non in perfette condizioni fisiche, preferisce non rischiare: al suo posto, al debutto da titolare, Florian Myrtaj (nella foto).

Cambiano dunque gli uomini, ma non muta il risultato: la squadra non si snatura, mantiene il pallino del gioco, prende l'iniziativa e fa la partita, dal primo all'ultimo minuto.

L'Hellas potrebbe essere sull'1-0 già al 3' se il il gol di Comazzi non venisse annullato dall'arbitro Nucini, per un presunto fallo in attacco dello stesso difensore gialloblù.

Dopo un quarto d'ora l'Hellas deve rinunciare anche a Valon Behrami: il centrocampista svizzero, vittima di un'entrata di Giampieretti (ammonito), è costretto ada abbandonare il campo in barella. Behrami lascia il suo posto a Guarente, che non lo fa rimpiangere.

Scaligeri vicini al gol al 18' con Adailton di testa su cross di Myrtaj, quindi con Cossu che fallisce una ghiotta occasione davanti a Frezzolini.

Al 30' Italiano recupera un pallone a metà campo e fa ripartire l'azione: Guarente tocca per Andrea Cossu che, al volo di sinistro, firma la rete dell'1-0. Meritato vantaggio per gli uomini di Ficcadenti.

Allo scadere della prima frazione di gioco, Myrtaj impegna severamente Frezzolini che si salva in angolo. Poco dopo, ancora l'albanese arriva con un soffio di ritardo sul bel traversone di Adailton e viene anticipato dalla difesa.

La ripresa si apre con il raddoppio dell'Hellas: Cossu serve Florian Myrtaj che fredda Frezzolini e mette il suo sigillo alla partita: è 2-0, prima rete stagionale per il capocannoniere gialloblù della scorsa stagione.

Al 61' Ficcadenti concede il meritato applauso del "Bentegodi" a Myrtaj, inserendo Waigo al centro dell'attacco scaligero.

L'Hellas si rende ancora pericoloso grazie a Cossu che, al termine di uno spunto personale, al 70' coglie il palo alla sinistra di Frezzolini con un sinistro a rientrare.

Dopo un paio di belle opportunità con waigo in contropiede e Adailton su calcio di punizione, all'85' il Verona chiude i conti definitivamente proprio con Papa Waigo Ndiaye, che sfrutta l'assist di Dossena e batte Frezzolini con un tocco morbido.


Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - MODENA F.C. 3-0 (1-0)

Reti: 30' Cossu; 48' Myrtaj, 85' Waigo

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Comazzi, Gervasoni, Biasi, Dossena, Behrami (14' Guarente), Mazzola, Italiano, Adailton, Myrtaj (61’ Waigo), Cossu (74’ Agnelli). All. Ficcadenti.

MODENA F.C.
Frezzolini, Pivotto, Mayer, Centurioni, Perna, Manu (40' Ganz), Tisci, Giampieretti, Antonini (40' Fabbrini), Di Venanzio (67' Pasino), Vignaroli. All. Pioli.

Arbitro: Nucini di Bergamo
Ammoniti: Giampieretti, Pivotto, Di Venanzio
Esplusi: -
Recupero: 2' e 3'



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram