HELLAS VERONA - CATANIA 4-0: POKER GIALLOBLU' CON ITALIANO, BOGDANI, COSSU E ADAILTON

17/Ottobre/2004 - 10:13



VERONA - Quattro gol, oltre un'ora di grande gioco, applausi a scena aperta dal pubblico del "Bentegodi". Così si può riassumere la splendida serata che ha visto l'Hellas travolgere il Catania di Bruno, Walem, Ferrante e Manfredini.

Il grande lavoro di mister Ficcadenti comincia a dare i suoi frutti: di partita in partita la squadra cresce, nel livello del gioco, nella condizione, nel numero di occasioni, nella sicurezza difensiva.

Rispetto ad Ascoli c'è da registrare il debutto da titolare di Vincenzo Italiano e il rientro di Alberto Comazzi e Andrea Cossu.

I gialloblù partono col piede sull'acceleratore: al 8' solo un miracolo di Pantanelli evita il gol sul tiro al volo di Cossu da distanza ravvicinata.
Due minuti più tardi Adailton arriva con un attimo di ritardo sull'assist di Behrami, e la sua conclusione termina alta sulla traversa.

Al 14' Tombolini ammonisce Lo Monaco per un fallo che sarebbe da ultimo uomo su Adailton lanciato a rete. Cinque minuti dopo, altro giallo per Manfredini, per un fallo intenzionale su Behrami.

Al 24' il Catania si fa vivo per la prima volta dalle parti di Pegolo, che neutralizza in due tempi una punizione di Walem. Nei minuti successivi è Adailton ad impegnare severamente Pantanelli, con due conclusioni da fuori area, che l'estremo difensore siciliano manda in angolo.

L'episodio determinante del primo tempo avviene al 36': Manfredini, già ammonito, commette l'ennesima scorrettezza su Behrami e viene giustamente espulso da Tombolini.

Al 43' Mazzola batte a sorpresa una punizione dal limite, servendo Vincenzo Italiano (nella foto) in area, che con un preciso diagonale batte Pantanelli e firma l'1-0.

Dopo appena un minuto l'Hellas raddoppia con Erjon Bogdani, abile a ribadire in rete una respinta di Pantanelli su conclusione di Cossu, al quale vanno i maggiori meriti per il 2-0. per l'albanese è il quarto gol in gialloblù.

La ripresa si apre con il 3-0, siglato al 51' proprio da Andrea Cossu (terza rete stagionale) su assist di Behrami.
A ribadire che la gara è chiusa ci pensa Gianluca Pegolo, autore di un autentico miracolo sulla velenosa punizione di Walem.

Al 57' Martins Adailton, servito ottimamente ancora da Behrami, firma il 4-0 e il suo terzo gol in questo campionato, mettendo la parola fine alla partita, con mezz'ora d'anticipo.

Ficcadenti dà quindi spazio a Iunco, Pagliuca e Waigo, che prendono il posto di Adailton, Italiano e Bogdani.
Da segnalare infine al 77' l'espulsione di Bruno, per un brutto fallo da tergo su Cassani.


Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - CALCIO CATANIA 4-0 (2-0)

Reti: 43' Italiano, 44' Bogdani; 51' Cossu, 57' Adailton

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Cassani, Comazzi, Biasi, Dossena, Behrami, Mazzola, Italiano (75’ Pagliuca), Adailton (70' Iunco), Bogdani (81’ Waigo), Cossu. All. Ficcadenti.

CALCIO CATANIA
Pantanelli, Bianco, Mariniello, Lo Monaco, Manfredini, Anastasi,Walem, Firmani (44' Fresi), Russo (82' Caserta), Bruno, Baggio E. (46' Ferrante). All. Costantini.

Arbitro: Tombolini di Ancona
Ammoniti: Manfredini, Lo Monaco
Esplusi: 36' Manfredini (doppia amm.), 77' Bruno
Recupero: 2' e 0'



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram