ASCOLI - HELLAS VERONA 2-1, DUE EUROGOL DI CRISTIANO VANIFICANO LA BUONA PROVA DEI GIALLOBLU'

11/Ottobre/2004 - 09:31



ASCOLI – L’Hellas Verona esce dalla trasferta di Ascoli con l’amaro in bocca a causa di una sconfitta maturata grazie a due prodezze del centrocampista bianconero Domenico Cristiano, che firma la prima doppietta in carriera.

Per un'ora si è visto un buon Verona, attento in fase difensiva, preciso nelle marcature, abile nel ripartire in contropiede. Insomma, un vero peccato.

Da segnalare alcuni cambiamenti nello schieramento della squadra di Ficcadenti: il tecnico inserisce Dario Biasi al centro della difesa per l’indisponibile Comazzi e in attacco propone Papa Waigo Ndiaye al posto di Cossu.

Nel primo tempo gli uomini di Ficcadenti si dimostrano una squadra quadrata, attenta e pronta a ripartire negli spazi concessi dall’Ascoli, che ha tentato di colpire soprattuto dalla distanza con Fini (che colpisce una traversa) e Cristiano.

Al 25’ Adailton dalla destra fa partire un potente sinistro e Coppola si salva in corner.
L’Hellas si fa più intraprendente dalla parti di Coppola, con Waigo e Adailton che mettono in difficoltà la difesa bianconera.
Al 40’ Bucchi lanciato da Fini viene anticipato da Pegolo che fa suo il pallone con grande sicurezza.

Dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa Ficcadenti inserisce Cossu per Waigo.
Al 55’ Behrami sfiora il gol con una botta di destro impressionante su una respinta della difesa, ma la retroguardia ascolana riesce a salvarsi in corner.

I gialloblù si fanno sempre più intraprendenti grazie all’ingresso di Cossu che regala vivacità e imprevedibilità alla formazione scaligera, e alla presenza di Bogdani che recupera e difende moltissimi palloni sia in zona d’attacco che nei pressi della propria area.

Al 61’ Italiano prende il posto di Guarente e pochi secondi dopo, sugli sviluppi di un corner, Cristiano porta in vantaggio l’Ascoli con un’imprevedibile e spettacolare rovesciata sulla quale Pegolo non può fare assolutamente nulla.

Colacone al 67’ sfiora il raddoppio su azione di contropiede, ma il suo tiro finisce fuori di poco. Il raddoppio dell’Ascoli arriva al 69’ ancora con Cristiano, che da fuori area trova un gran tiro che non lascia scampo a Pegolo.

Al 71’ Erjon Bogdani accorcia le distanze approfittando di un’errata uscita aerea di Coppola: sugli sviluppi dell’azione l’albanese, servito da Mazzola, segna il suo terzo gol stagionale, insaccando a porta vuota.

Poco dopo il gol Ficcadenti sostuisce Behrami con l’ex di turno, Mancinelli, per dare un po’ più di copertura in mezzo al campo.

Coppola para al 75’ una velleitaria conclusione rasoterra di Italiano, mentrel’Ascoli si copre con il centrocampista Ghidini al posto della punta Colacone.

Il quarto d’ora finale di gara non riserva particolari emozioni, eccezion fatta per un colpo di testa di Bucchi che finisce a lato della porta di Pegolo nei minuti di recupero.


Il tabellino

ASCOLI CALCIO – HELLAS VERONA F.C. 2-1 (0-0)

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Cassani, Gervasoni, Biasi, Dossena, Behrami (72’ Mancinelli), Mazzola, Guarente (61’ Italiano), Waigo (52’ Cossu), Bogdani, Adailton. All. Ficcadenti

ASCOLI CALCIO
Coppola, De Martis, Brevi, Lauro, Modesto (46’ Cudini), Antonelli (46’ Monticciolo), Fini, Biso, Cristiano, Bucchi, Colacone (77’ Ghidini). All.

Arbitro: Rocchi di Firenze
Amm.: Cristiano, Modesto, Cassani, Gervasoni, Lauro, Bucchi
Recupero: 1’ e 2’



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram