HELLAS VERONA - AREZZO 5-3, E' LA VITTORIA DEL GRANDE CUORE GIALLOBLU'

28/Settembre/2004 - 08:54



VERONA - Otto gol, brividi ed emozioni a non finire al "Bentegodi": così è arrivata finalmente la prima vittoria in campionato dell'Hellas targato Ficcadenti.
Un successo sofferto, conquistato con il coltello tra i denti, ma importantissimo per la classifica e il morale della squadra gialloblù.

La formazione di Ficcadenti dimostra sin dai primi minuti di volere a tutti i costi i tre punti, e dopo un miracolo di Pagotto su Cossu, al 3' passa in vantaggio con un'incornata di Dario Biasi, su corner di Adailton.

L'Arezzo pareggia poco dopo con Spinesi, ma all'11' i gialloblù trovano la forza di riportarsi in vantaggio con una conclusione dai venti metri di Andrea Cossu, che sorprende Pagotto, complice una deviazione da parte di un difensore toscano.

L'iniziativa è quasi sempre degli uomini di Ficcadenti, che fanno vedere buone cose in fase di impostazione, arrivando in porta con una discreta facilità, anche grazie all'intraprendenza di Cossu, Adailton e Behrami, supportati efficacemente dagli esterni difensivi, Cassani e Dossena.

In avanti, Bogdani rappresenta un importante punto di riferimento: fa salire la squadra, tiene palla e di testa conquista palloni importanti.

Alla mezz'ora De Zerbi, con un'insistita azione personale, riporta le sorti della gara in parità.
Poco dopo Gervasoni è costretto ad uscire per infortunio: al suo posto, a guidare il reparto arretrato, c'è Comazzi, autore di una prova di grande sostanza e carattere.

Nei minuti di recupero del primo tempo l'Arezzo passa addirittura in vantaggio con Spinesi, che sfrutta una disattenzione della difesa su calcio d'angolo.

Nella ripresa Ficcadenti inserisce Iunco per Cossu, e l'attaccante brindisino non tradesce le aspettative del tecnico, regalando vivacità all'attacco e buoni spunti in fase offensiva.

Al 56' sale in cattedra Martins Adailton (nella foto), che con un magistrale calcio di punizione porta l'Hellas sul meritato 3-3.

Galvanizzati dal pareggio, i gialloblù cercano con insistenza il sorpasso e lo trovano ancora con il brasiliano che firma il 4-3, ribattendo in rete la respinta di Pagotto sul precedente tiro di Iunco.

Ma non è finita perchè, all'ultimo minuto di recupero, Dossena, con una galoppata sulla fascia sinistra confeziona un assist perfetto per Erjon Bogdani, che trafigge Pagotto e sigla il definitivo 5-3.


Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - A.C. AREZZO 5-3 (2-3)

Reti: 3' Biasi, 6' Spinesi, 11' Cossu, 30' De Zerbi, 46' Spinesi; 56' Adailton, 91' Adailton, 95' Bogdani

HELLAS VERONA F.C.
Vanstrattan, Cassani, Gervasoni (36' Comazzi), Biasi, Dossena, Behrami, Mazzola, Guarente (66' Pagliuca), Adailton, Bogdani, Cossu (50’ Iunco). All. Ficcadenti.

A.C. AREZZO
Pagotto, Ogliari, Bacis, Scotti, Pasqual, lavecchia, Passiglia, Amerini, De Zerbi (90' Gentile), Spinesi, Abbruscato (67' Sinigaglia). All. Marino.

Arbitro: Trefoloni di Siena
Ammoniti: Scotti, Pasqual, Pagliuca, Biasi, Spinesi, Iunco, Bogdani
Recupero: 3' e 5'



Stefano Marchesi
Ufficio Stampa Hellas Verona F.C.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram