ASCOLI - HELLAS VERONA 1-0, DECIDE IL GOL REGALATO AI BIANCONERI DOPO APPENA DUE MINUTI

16/Maggio/2004 - 15:54



Anche dal "Del Duca" di Ascoli i gialloblù tornano a casa senza punti, puniti da una grave, quanto inaccettabile disattenzione dopo appena due minuti di gioco, che regala all'Ascoli il gol di Colacone e quindi i tre punti in palio.

Sergio Maddè, privo di Salvetti, Teodorani, Almiron, Cossu, Vicari e Italiano (squalificato) sceglie di mandare in campo dall'inizio i giovani Marco Turati e Cristian Agnelli, che si riveleranno a fine gare i migliori in campo nelle file dell'Hellas.

I buoni propositi del tecnico scaligero vengono vanificati dopo soli 120 secondi di gioco, quando Pegolo esce inutilmente su un lancio lungo, rinviando malamente il pallone che viene recuperato dall'Ascoli. Mastronunzio elude l'intervento del portiere gialloblù e serve all'indietro Colacone che insacca a porta vuota il gol del vantaggio bianconero.

La prima vera reazione dei gialloblù, guidati dall'esperienza di capitan Mazzola, arriva al 24’, quando cioè un tiro da fuori area di Agnelli sfiora l'incrocio dei pali.
Poco più tardi, è lo stesso Mazzola, al 30’, a tentare la conclusione da fuori, ma anche il suo tentativo non ha gli esiti sperati.

Al 32’ Biso tira dal limite dell'area, Pegolo non trattiene e devia il pallone sul palo. Antonelli arriva in corsa sulla palla e calcia in porta, ma coglie nuovamente il palo, poi Comazzi salva sulla linea, subendo anche un brutto fallo.
L'occasione più clamorosa per agguantare il pareggio giunge al 38', quando Agnelli serve un perfetto assist per Waigo che di testa, con tutta la porta a disposizione, da ottima posizione colpisce solo l'esterno del palo.

Dopo pochi minuti dall'inizio della ripresa Maddè gioca la carta Iunco, che rileva Mazzola e va a sostegno di Waigo e Adailton. Quest'ultimo al 65' viene rimpiazzato da Myrtaj.

Nel corso del secondo tempo, da segnalare un'uscita coi piedi di Pegolo su Colacone, un colpo di testa di La Vista ben parato dallo stesso Pegolo.

Al termine dei 4 minuti di recupero, Cassani già ammonito commette un inutile fallo nel pressi della bandierina del corner e rimedia il secondo giallo.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it