GENOA - HELLAS VERONA 4-1<br> I GIALLOBLU' DI MADDE' BATTUTI ANCHE A MARASSI

21/Marzo/2004 - 17:11



Il difficile momento della squadra di Sergio Maddè prosegue anche a Marassi dove incassa un pesante sconfitta da parte del Genoa di Gigi De Canio, con quattro gol al passivo.

Il tecnico scaligero schiera dall’inizio Biasi, Angan e Minelli in difesa, in mezzo al campo Agnelli affianca Italiano e Salvetti, con Cassani e Dossena sulle fasce. La coppia d’attacco è formata da Mihalcea e Adailton.

L’equilibrio del match viene subito spezzato a favore del Genoa: dopo appena tre minuti, approfittando di una distrazione di Dossena, Marco Rossi riceve la palla da una rimessa laterale da Foglio, si insinua indisturbato in area gialloblù e batte l’incolpevole Pegolo.

Al 20’ ghiotta occasione per Salvetti che di testa sfiora il pareggio su un perfetto cross di Cassani dalla destra.
Alla mezz’ora, i rossoblù si rifanno vivi dalle parti di Pegolo con un potente destro da fuori area di capitan Tedesco, ma per il portiere scaligero non ci sono problemi.

Caccia avrebbe un’opportunità per siglare il raddoppio, ma Angan e Pegolo evitano il gol con grande prontezza.
Il secondo gol del Grifone arriva in pieno recupero, quando l’ex Paolo Foglio si ritrova tra i piedi il pallone ribattuto dal palo sul tiro di Milito.

Ad inizio ripresa la palla buona per accorciare le distanze capita sui piedi di Adailton, ma il sinistro del brasiliano non è particolarmente preciso. Anche la botta da fuori di Italiano finisce alta sulla traversa.

Poco dopo il Genoa rischia di fare il terzo gol con Milito, su cross di Gemiti, servito da un perfetto colpo di tacco di Caccia. Vicino al bersaglio anche Rossi con un potente rasoterra da fuori area.

Il 3-0 arriva al 69’ con Milito che trova la via del gol e batte Pegolo con un potente destro rasoterra. Poco minuti dopo Mihalcea riceve palla in area di rigore e tira di sinistro: la palla finisce sull’esterno della rete.

Ma purtroppo non è finita: al 75’ arriva anche il poker firmato dal bomber rossoblù Caccia, che con una splendida rovesciata mette il pallone alle spalle di Pegolo.
Nei minuti di recupero Mihalcea anticipa Scarpi sul passaggio filtrante di Agnelli e mette la palla in rete per il gol della bandiera dell’Hellas. In casa gialloblù diventa dunque fondamentale in chiave salvezza ottenere tre punti sabato sera in casa contro la Salernitana.

Il tabellino

GENOA C.F.C. - HELLAS VERONA F.C. (2-0)

Reti: 3’ Rossi, 46’ Foglio; 69’ Milito, 75’ Caccia, 92’ Mihalcea

GENOA C.F.C.
Scarpi, Foglio (76’ Villa), Thiago (76’ Behrami), Gargo, Stellini, Rossi (79’ Boisfer), Gemiti, Tedesco, Budel, Gemiti, Caccia, Milito. All. De Canio

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Minelli, Angan, Biasi, Cassani, Agnelli, Italiano, Salvetti, Dossena, Mihalcea, Adailton. All. Maddè

Arbitro: Pellegrino di Barcellona P.d.G.
Recupero: 1’ e 2’
Spettatori: circa 20.000

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it