HELLAS VERONA - FIORENTINA 0-1, I VIOLA PASSANO AL "BENTEGODI" CON UN EUROGOL DI GRAFFIEDI

18/Marzo/2004 - 23:49



Quando le cose proprio non vogliono andare per il verso giusto, capita di incappare in un periodo decisamente negativo, come quello che sta attraversando l'Hellas Verona.
La squadra di Sergio Maddè incassa il terzo k.o. consecutivo in casa, superata di misura dalla Fiorentina di Mondonico, che coglie il bottino pieno con l'unico vero tiro nello specchio della porta di tutta la partita.

Il tecnico gialloblù si trova a dover gestire in difesa una situazione di assoluta emergenza: a causa di squalifiche e infortuni vari sono indisponibili, oltre a Teodorani e Turati, anche Minelli (squalificato) e Comazzi. Quest'ultimo dopo aver recuperato dalla contusione rimediata con la Triestina domenica scorsa ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un attacco febbrile.

Il trio difensivo è dunque composto da Campana, Angan e Cassani.
Tra i pali, da segnalare l'atteso ritorno di Pegolo.
Dossena agisce sulla sinistra a centrocampo, in avanti la coppia Myrtaj-Waigo.

Nel primo tempo le due formazioni si studiano e faticano a trovare la via del gol.
Al minuto 11' Italiano calcia una pericolosa punizione che sfiora la traversa.
Poco più tardi, approfittando di un errore di Savini, Papa Waigo tira in porta, ma Cejas para senza difficoltà.

Come nella prima frazione di gioco, anche nella ripresa l'arbitro Rodomonti sembra vedere giocatori gialloblù in fuorigioco ovunque e ferma puntualmente ogni iniziativa della formazione di casa.

Il calcio, si sa, è fatto di episodi. E proprio uno di questi episodi fotografa perfettamente il periodo poco propizio per i gialloblù: su un cross di Vicari, il tiro di Mazzola si stampa sul palo. E' la più grande occasione capitata ai gialloblù. Roba da mangiarsi le mani.

E infatti poco più di cinque minuti più tardi Graffiedi (foto fiorentina.it) sugli sviluppi di un'azione di contropiede tira da 25 metri e mette la palla nel sette, laddove Pegolo non potrà mai arrivare. E' il gol della beffa.

Maddè cerca di sorprendere i viola con l'ingresso di Adailton e Cossu per Mazzola e Vicari, ma Mondonico risponde rinforzando la difesa con Delli Carri, entrato al posto di Scaglia.
La rimonta non riesce, la Fiorentina passa al "Bentegodi", grande è il rammarico del pubblico gialloblù.

Un'importante tappa in chiave salvezza sarà quella di domenica: fra tre giorni i gialloblù affronteranno a Marassi il Genoa, tornato prepotentemente in corsa per la permanenza in Serie B.

Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - ACF FIORENTINA 0-1 (0-0)

Rete: 72' Graffiedi

HELLAS VERONA F.C.
Pegolo, Campana (85' Biasi), Angan, Cassani, Vicari (80' Cossu), Italiano, Mazzola (74' Adailton), Salvetti, Dossena, Myrtaj, Papa Waigo. All. Maddè

ACF FIORENTINA
Cejas, Bacis, Lucarelli, Savini, Maggio, Di Livio (59' Maspero), Ariatti, Scaglia (79' Delli Carri), Camorani, Vryzas (63' Graffiedi), Riganò. All. Mondonico

Arbitro: Rodomonti di Roma
Ammoniti: Italiano, Savini, Graffiedi, Camorani

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it