HELLAS VERONA - TORINO 0-0, PEGOLO E SORRENTINO I PROTAGONISTI

01/Dicembre/2003 - 11:15



La gara tra Hellas e Torino, conclusa con il risultato di 0-0, si è giocata in un clima quasi irreala, con il "Bentegodi" quasi deserto, a causa della protesta dei tifosi gialloblù, rimasti fuori dallo stadio per quasi tutta la partita.

Nel primo tempo l'atmosfera "da trasferta" sicuramente incide, magari non sull'andamento della partita, ma senza dubbio nell'animo dei ragazzi di Salvioni che, pur mettendoci grinta e cuore, appaiono spaesati e troppo timorosi di sbagliare.
Ma la gara, nonostante ciò, è tutto sommato equilibrata, anche se è il Torino a rendersi pericoloso dalle parti di Pegolo, con Ferrante, Rizzato e Fabbrini.

La ripresa inizia ancora con un Torino arrembante, ma l'ingresso di Mihalcea nelle file gialloblù dà più concretezza e maggiore incisività all'attacco scaligero.
Il rumeno, in coppia con Myrtaj, confeziona almeno tre o quattro nitide palle gol, che purtroppo non si concretizzano.

Nel finale di gara il Toro costruisce un paio di occasioni, ma anche i granata non trovano la via del gol.

Il pareggio a reti bianche non accontenta nessuno, soprattutto la squadra di Salvioni, in vista dell'impegno di domenica prossima in casa del Cagliari.

Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. Pegolo; Cassani, Comazzi, Biasi, Dossena; Cossu, Italiano, Mazzola (20' Lomi), Melis (69' Pisanu); Myrtaj, Papa Waigo (54' Mihalcea). A disp.: Doardo, Campana, Minelli, Almiron. All. Salvioni.

TORINO CALCIO Sorrentino; Adami (77' Franco), Mandelli, Fernandez (75' Mezzano), Balzaretti; Pinga, De Ascentis, Vergassola, Rizzato (61' Castellini); Ferrante, Fabbrini. A disp.: Fontana, Conticchio, Masolini, Osmanovski. All. Rossi.

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce
Ammoniti: Balzaretti, Adami, Lomi.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it