PALERMO - HELLAS VERONA 3-1: GIALLOBLU' IN VANTAGGIO CON WAIGO, POI LA TRIPLETTA DI TONI CHIUDE LA GARA

24/Novembre/2003 - 10:29



Non basta un buon primo tempo ai ragazzi gialloblù per fare risultato in casa del Palermo: passato in vantaggio, l'Hellas si fa raggiungere e superare dai padroni di casa, trascinati da un Toni in gran forma, aiutato anche dalla difesa scaligera.

Salvioni, privo di Comazzi e Mazzola per squalifica, schiera Cassani, Biasi, Minelli e Dossena in difesa, mentre a centrocampo sceglie il quartetto formato da Pisanu, Italiano, Lomi e Melis, le punte sono Myrtaj e Waigo.
Baldini risponde con un undici titolare imbottito di qualità e sostanza: su tutti Gasbarroni, Corini, Zauli e Toni.

Ma nella mezz'ora iniziale, c'è solo una squadra in campo: l'Hellas. Aggressivi, determinati, vogliosi di riscatto, gli uomini di Salvioni sembrano decisi a mettere in difficoltà il Palermo.
I loro sforzi vengono premiati al 23', quando dopo aver sprecato almeno tre nitide palle gol con Myrtaj, Italiano e Pisanu, Waigo sfrutta un cross di Melis e porta in vantaggio l'Hellas con un bel colpo di testa all'altezza del secondo palo.

Purtroppo, pochi minuti dopo la formazione rosanero trova il pareggio con Toni che trasforma in rete un perfetto assist di Corini.
Il pari accende letteralmente la squadra di Baldini, che da quel momento comincia a macinare gioco e a rendersi pericolosa dalla parti di Pegolo, costretto ancora una volta agli straordinari.

La ripresa inizia nel segno del Palermo, che passa in vantaggio dopo appena sette minuti, ancora con Toni che in contropiede si infila nella difesa gialloblù e firma il 2-1.
Ma i rosanero sono insaziabili: dopo un paio di miracoli dell'estremo difensore gialloblù, un'incornata di Toni su cross di Mutarelli consente all'attaccante di Baldini di firmare la personale tripletta, chiudendo virtualmente la partita.

L'uscita di capitan Italiano per problemi fisici segna la definitiva resa dei gialloblù, che da quel momento cercano di limitare i danni di fronte ad una squadra dalle enormi potenzialità, ora nuova capolista della Serie B. La sconfitta di Palermo era forse preventivabile, ma ora la classifica deve far riflettere per porre rimedio ad una situazione che sta diventando sempre più complicata.

Il tabellino

U.S. PALERMO - HELLAS VERONA 3-1 (1-1)

Reti: 23’ Papa Waigo, 27’ Toni; 52’ Toni, 72’ Toni.

U.S. PALERMO (3-4-2-1): Berti, Ferri (10' pt Masiello), Atzori, Conteh, Gasbarroni (1' st Vasari), Di Donato (40' st Pepe), Corini, Accardi, Mutarelli, Zauli, Toni. A disp.: Santoni, Vasari, Masiello, Brienza, Pepe, Vannucchi, Nastase.

HELLAS VERONA (4-4-2): Pegolo, Cassani, Biasi, Minelli, Dossena, Pisanu (19' st Agnelli), Italiano (32' st Almiron), Lomi, Melis (24' st Campana), Myrtaj, Papa Waigo. A disp.: Zomer, Almiron, Agnelli, Pace, Pizzini, Campana, Mihalcea.

Arbitro: Luca Palanca di Roma.
Ammoniti: Corini (P), Biasi, Italiano, Papa Waigo.
Espulsi: -

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it