H.VERONA-PARMA 1-0: FERRON PARA, CAMORANESI INVENTA, MUTU SEGNA

11/Marzo/2002 - 11:19



Verona-Parma è una partita fondamentale per entrambe le squadre, in chiave salvezza innanzitutto.
Decisivo, per una volta, il dischetto del rigore. Infatti già al 13' Di Vaio spreca il rigore concesso per fallo di mano in area di Paolo Cannavaro. Ferron effettua una grande parata sull'attaccante parmense, impedendo al Parma di condurre unapartita in discesa. La squadra di Malesani dunque può gestire la situazione di parità, macinando gioco e prendendo in mano il pallino della gara.

Le squadre dunque attaccano soprattutto con Mutu e Di Vaio, ma con idee differenti. L'Hellas preferisce offendere sfruttando le corsie esterne con Camoranesi, Oddo, Mutu e Melis. Il Parma di Carmignani tenta spesso la verticalizzazione su Di Vaio, con Sukur che spesso si sacrifica in fase di copertura. Le due compagini vanno al riposo sul risultato di 0-0, tutto sommato giusto.

Nella ripresa gli uomini di Malesani si fanno più intraprendenti, rendendosi pericolosi in più di una occasione. Gli emiliani si sono accontenterebbero del pari, mentre il Verona continua a spingere nella speranza di portare a casa i tre punti. Il Parma spreca in un paio di frangenti con Marchionni e Micoud, mentre Ferron si fa notare per un paio di preziosi interventi su Di Vaio. L'arbitro Gabriele fischiato il secondo penalty della gara al 39' della ripresa, Adrian Mutu batte a rete fissando l'1-0 finale, regalandosi il decimo sigillo personale in campionato e prendendo tre punti meritati.

Il Parma è pericolosamente alle porte della zona retrocessione, pur con una gara da recuperare, mentre l'Hellas di Malesani torna a respirare dopo tre sconfitte consecutive.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it