INCIDENTE STRADALE PER ALBERTO GILARDINO.

27/Aprile/2001 - 12:34



Nella serata di ieri, alle ore 21.30, Alberto Gilardino, al volante di una Golf 1400, veniva abbagliato da un automezzo che proveniva in senso contrario e usciva di strada in località Capo Sile Porte Grandi, in provincia di Venezia. L’auto scendeva lungo il crinale che costeggia la strada provinciale 42 e cadeva nel canale Sile. Nell’automezzo, assieme a Gilardino, si trovavano Andrea De Ruvo, 27 anni, di Verona, grafico, le sorelle Silvia e Cosetta Puppinato, rispettivamente di 22 e 27 anni, di Mogliano Veneto, entrambe impiegate. Gli occupanti dell’auto riuscivano ad uscire dal mezzo prima che lo stesso fosse completamente sommerso dall’acqua. I soccorsi, giunti da S. Donà di Piave, trasferivano i quattro occupanti all’Ospedale Civile di S. Donà di Piave. Ad Alberto Gilardino e Silvia Puppinato, dai primi accertamenti fatti in Pronto Soccorso, sono emerse le sospette fratture dello sterno e di una vertebra. A Silvia Puppinato sospetta frattura sternale. Per entrambi, si rendono necessari ulteriori accertamenti clinico strumentali per una migliore definizione diagnostica e prognostica. Andrea De Ruvo e Cosetta Puppinato venivano medicati e dimessi. I tempi di prognosi saranno resi noti non appena i medici dell’ospedale di S. Donà di Piave li comunicheranno. Purtroppo, se le condizioni dei quattro giovani non destano serie preoccupazioni, così non è per una quinta persona coinvolta. Una donna, Silvia Vinchesi, fermatasi sul ciglio della strada per prestare i primi soccorsi, è stata investita da un furgone. Ricoverata in Chirurgia Toracica all’Ospedale di Mestre con prognosi riservata, presenta fratture costali multiple e sublussazione tra la quinta e sesta vertebra.

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it