Serie A

Settore Giovanile - News

Pavanel: "Playoff lontani, superiamo quota 34"

Postata il 18/04/2015 alle ore 18:26

Vigasio (Verona) - Le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù, Massimo Pavanel, rilasciate al termine di Hellas Verona-Atalanta (0-1).

 

BRAVI LO STESSO, MA L'ARBITRO...

"Un commento sulla partita con l’Atalanta? Abbiamo giocato con un uomo in meno e con condizioni meteorologiche avverse, più di così non potevo chiedere. Il motivo della mia espulsione? Non c’è stato, non avevo nemmeno parlato. Sull’arbitraggio avrei qualcosa di ridire, ci hanno dato un rigore e poi sul finale ce ne sarebbe stato un altro. E’ brutto parlare di arbitraggio a questi livelli, ma è chiaro che ti condiziona. Al primo fallo di Miketic è arrivata subito l’espulsione…".

 

CHIUDIAMO IL CAMPIONATO ALLA GRANDE

"I playoff? Ormai è un discorso compromesso. Era l’ultima possibilità per agganciarci alle prime posizioni e non ci siamo riusciti. Però ho un altro obiettivo, che è quello di chiudere il campionato migliorando il risultato dell’anno scorso, che è di 34 punti. Ora ne abbiamo 31, possiamo farcela".

 

CAPPELLUZZO? PECCATO PER QUEL RIGORE...

"Cappelluzzo? Se gioca come sa fare non va in difficoltà mai, mi spiace per il calcio di rigore sbagliato, avrebbe meritato il gol. Dopo il penalty era un po’ sparito dalla partita, non voglio che i miei si abbattano dopo aver sbagliato un calcio di rigore, perché la partita continua e bisogna andare avanti e non fermarsi sull’errore, anche per dare lustro alla sua convocazione in Nazionale".

 

Ufficio Stampa

Altre news