Serie A TIM: Inter-Hellas Verona 1-0

23/Settembre/2015 - 23:00



Milano - L'Hellas Verona perde a San Siro contro l'Inter di Mancini ma lo fa cadendo in piedi. Mandorlini stupisce tutti riconfermando Rafael e sfoderando il 3-5-2. Il Verona gioca sfruttando le ripartenze e pungendo con le incursioni della coppia formata da Juanito Gomez e Pazzini. Al 16' del primo tempo, in seguito ad un contrasto con Melo, il 'Pazzo' resta a terra dolorante. Nonostante la grinta e la voglia di esserci, cinque minuti dopo l'attaccante è costretto a laciare il posto a Siligardi. Nonostante le difficoltà il gruppo si compatta e resiste alle incursioni dei nerazzurri: il primo tempo si conclude a reti inviolate. Nel secondo tempo l'Hellas prende coraggio e va vicinissimo al vantaggio grazie a Sala che colpisce la traversa. Un secondo dopo, sfruttando la fisicità su un calcio d'angolo, Felipe Melo la insacca. Il Verona non demorde e ci prova fino alla fine: Siligardi al 27' vede un tiro respinto da Miranda, mentre al 35' impegna serieamente Handanovic. Malgrado gli sforzi profusi, il risultato non cambia. Il Verona esce sconfitto, ma esce dal campo accolto dagli applusi dei tifosi.

FOTOGALLERY - CLICCA QUI

INTER-HELLAS VERONA 1-0

Marcatore: 11' st Melo.

INTER (4-3-2-1): Handanovic; Santon, Medel, Miranda, Telles (dal 44' st Ranocchia); Guarin, Melo, Kondogbia (dal 18' st Biabiany); Perisic, Ljajic (dal 12' st Jovetic); Icardi.

A disposizione: Carrizo, Radu, Palacio, Montoya, Gnoukouri, D'Ambrosio, Nagatomo, Brozovic, Manaj.

All.: Mancini.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Bianchetti, Moras, Helander; Albertazzi (dal 26' st Souprayen), Sala (dal 30' st Zaccagni), Viviani, Greco, Pisano; Pazzini (dal 21' pt Siligardi), Gomez.

A disposizione: Coppola, Gollini, Wszolek, Matuzalem, Winck, Guglielmelli, Checchin.

All.: Mandorlini.

Arbitro: Russo di Nola.

Assistenti: Dobosz e Paganessi.

NOTE. Ammoniti: Guarin, Albertazzi, Kondogbia, Sala, Greco, Helander, Melo, Biabiany.