TIM Cup: Hellas Verona-Foggia 3-1

15/Agosto/2015 - 22:25



Verona - E' un Verona preparato e battagliero, quello che scende in campo al Bentegodi contro il Foggia e che vince per 3-1 nel primo impegno ufficiale della stagione. Mandorlini apre la partita schierando un 4-3-1-2, con la coppia d'attacco Toni-Pazzini supportata da Siligardi in versione trequartista. I rossoneri aprono le marcature al 18' del primo tempo grazie a Loiacono. Pochi minuti dopo Hallfredsson pareggia i conti grazie ad un tiro chirurgico che si insacca all'incrocio dei pali. Il secondo tempo è tutto gialloblù: Siligardi serve Toni che, svettando di testa, batte Narciso. Al 33' Mandorlini decide per un doppio cambio: fuori Siligardi e Pazzini, dentro Gomez e Jankovic. Quest'ultimo, appena entrato, mette in campo tutta la sua voglia di essere protagonista e, raccolto un calcio d'angolo affidato a Romulo, segna il terzo gol per l'Hellas. Da segnalare anche l'ottima prestazione di Souprayen e Pazzini al loro esordio al Bentegodi in maglia gialloblù. Mandorlini trova dunque una squadra motivata, grintosa e con voglia di far risultato, mentre la squadra si gode il caloroso abbraccio dei tifosi.

HELLAS VERONA-FOGGIA 3-1

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Rafael; Pisano, Moras, Marquez, Souprayen; Sala, Greco, Hallfredsson (dal 12' st Romulo); Siligardi (dal 33' st Gomez); Toni, Pazzini (dal 33' st Jankovic).

A disposizione: Vencato, Gollini, Albertazzi, Laner, Bianchetti, Wink, Checchin.

All.: Mandorlini.

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Angelo, Coletti, Loiacono, Bencivenga (dal 20' st Lodesani); Gerbo (dal 37' st De Giosa), Quinto, Sicurella (dal 4' st D'Angelo); Sarno, Sainz-Maza, Riverola.

A disposizione: Micale, Di Chiara, Bruno, D'Allocco, Floriano, Agnelli.

All.: De Zerbi.

Arbitro: Pasqua di Tivoli.

Assistenti: Tegoni e Tonolini.

NOTE. Ammonito: Souprayen, Angelo, Pazzini, Sala, Moras. Spettatori: 6958.

FOTOGALLERY - CLICCA QUI